Archivi

Tag ‘Metafore nel Public Speaking‘
Giuseppe Conte e il problema delle antifrasi in comunicazione. Analisi dell’intervento a Porta a Porta

Giuseppe Conte e il problema delle antifrasi in comunicazione. Analisi dell’intervento a Porta a Porta

L’ex Presidente del Consiglio Giuseppe Conte alcune ore fa è stato ospite di Bruno Vespa a Porta a Porta su RaiUno. In un passaggio del suo intervento ha utilizzato una particolare figura retorica, quella dell’antifrasi.

In questo video di 2 minuti vi spiego le mie perplessità sull’utilizzo di questa figura retorica nei contesti di comunicazione politica e radiotelevisiva, e più in generale nel Public Speaking.

Continua a leggere →
Le metafore di Pierluigi Bersani sono efficaci?

Le metafore di Pierluigi Bersani sono efficaci?

Pierluigi Bersani, ex segretario del Partito Democratico ed ex Ministro dello Sviluppo Economico, il 16 febbraio è stato ospite di Myrta Merlino su La7 nel programma L’aria che tira.

Durante l’intervista si è parlato di “lenzuolate“, la famosa metafora che introdusse nel 2007 per descrivere i provvedimenti di liberalizzazione del governo dell’epoca.

Continua a leggere →
Parlare in pubblico: come usare le metafore durante un discorso

Parlare in pubblico: come usare le metafore durante un discorso

Quando ascoltiamo un discorso in pubblico può capitarci di sentire frasi del tipo: “Fuori da questa sala piove, ma qui dentro splende il sole”. In questo caso abbiamo a che fare con una metafora, poiché è evidente che il sole non splenda per davvero dentro quella sala.

Per capire se questo tipo di comunicazione è efficace, sarebbe curioso fare la prova opposta. Uscire da quella sala, e chiedere al primo passante: “scusi, lo sa che qui fuori piove, ma lì dentro splende il sole?”. Ci diventerebbe a quel punto chiaro come, cambiando il contesto, la frase risulti totalmente incomprensibile.

 

Metafore e comunicazione politica

In comunicazione politica accade un po’ la stessa cosa. Pensiamo a quando Pierluigi Bersani parlava di “Smacchiare il giaguaro”, riferendosi alla volontà di sconfiggere Silvio Berlusconi. In particolare, mi sono occupato di questo aspetto della comunicazione di Pierluigi Bersani in questo video.

Se proponessimo oggi la stessa frase a un ventenne, probabilmente non la capirebbe. Ma se gli dicessimo, più semplicemente, che Pierluigi Bersani voleva sconfiggere Silvio Berlusconi, cosa cambierebbe?

Cambierebbe che, senza utilizzare alcuna figura retorica, la comunicazione molto probabilmente andrebbe a buon fine.

 

Dalla metafora alla similitudine

In generale, credo sia buona norma fare attenzione alla distinzione tra metafore e similitudini. Mentre la metafora ci comunica in modo implicito un’analogia tra due situazioni, e ci costringe a decodificarla, la similitudine utilizza il “come” per esplicitare che si tratta proprio di un’analogia, e in questo modo viene fraintesa più difficilmente.

Lo sa che qui fuori piove, ma lì dentro è COME se splendesse il sole?

Usando la similitudine cambia solo una parola (il “come”). Ma in realtà, come abbiamo visto con questo semplice esempio, cambia tutto.

Ne parlo in questa conferenza tenuta presso l’associazione Freelance Network a Milano.

 

Continua a leggere →
Comunicazione politica: il discorso del premier incaricato Giuseppe Conte

Comunicazione politica: il discorso del premier incaricato Giuseppe Conte

Nella nota vocale Telegram di oggi (disponibile in fondo al post) vi propongo alcune riflessioni sul linguaggio utilizzato dal nuovo Presidente del Consiglio incaricato, Giuseppe Conte, alla sua uscita dal colloquio col Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Continua a leggere →
Copyright © Patrick Facciolo. Riservato ogni diritto e utilizzo. Monitoriamo costantemente la rete: il nostro team di legali interviene ogniqualvolta venga a conoscenza di copie e utilizzi non autorizzati dei contenuti.