Visualizzazioni guidate: cosa sono, utilità e validità scientifica

Le visualizzazioni guidate sono tecniche di rilassamento e di concentrazione che, attraverso la creazione di immagini mentali e scenari, possono aiutare le persone a migliorare diverse aree della propria vita. Questa pratica ha guadagnato popolarità negli ultimi anni e, fortunatamente, la ricerca scientifica ha seguito la sua scia.

 

Quando nascono le visualizzazioni guidate nella storia

Le visualizzazioni guidate, pur avendo guadagnato notorietà in tempi relativamente recenti, affondano le loro radici in antiche tradizioni meditative. Diverse culture, compresa quella buddhista, hanno utilizzato forme di visualizzazione come parte delle loro pratiche spirituali per migliaia di anni. Queste tecniche erano spesso impiegate per raggiungere uno stato di consapevolezza profonda.

Solo nel XX secolo, con l’ascesa della psicologia e delle neuroscienze, le visualizzazioni guidate sono state adottate e adattate per scopi legati al benessere, dimostrando di avere effetti positivi sulla mente e sul corpo.

 

La validità scientifica delle visualizzazioni guidate

Numerosi studi dimostrano l’efficacia delle visualizzazioni guidate. Ad esempio, le visualizzazioni possono influenzare positivamente la funzione immunitaria, aumentare la concentrazione e ridurre lo stress e l’ansia.

Il motivo neurofisiologico risiede nella capacità del nostro cervello di interpretare le immagini visualizzate come reali. Quando ci immaginiamo in una situazione specifica, il cervello attiva le stesse aree che sarebbero coinvolte se quella situazione fosse realmente accaduta, con il vantaggio di trovarci in un contesto protetto. Possiamo così apprendere una risposta più centrata e conspaevole alle emozioni che emergono, anziché optare per reazioni immediate.

In particolare, durante le visualizzazioni guidate vengono coinvolte la corteccia visiva e il cervelletto, aree dell’encefalo che abitualmente vengono coinvolte anche nell’atto reale della visione.

Questo fenomeno, unitamente alla fenomeno della cosiddetta “plasticità neurale“, ci suggerisce che le visualizzazioni possano effettivamente modificare le connessioni neurali e influenzare il nostro comportamento e le nostre reazioni.

 

ECCO UN VIDEO DIVULGATIVO CHE ILLUSTRA CARATTERISTICHE E MECCANISMI DELLE VISUALIZZAZIONI GUIDATE IN DIVERSI CONTESTI

 

Ambiti di applicazione e di performance

Le visualizzazioni guidate sono state adottate in una vasta gamma di settori:

1. Sport: Atleti professionisti utilizzano regolarmente visualizzazioni per migliorare la loro performance, immaginandosi in situazioni di gara e anticipando possibili sfide.

2. Public Speaking: Molte persone temono la paura di parlare in pubblico. Attraverso le visualizzazioni, i relatori possono visualizzare se stessi con sicurezza sul palco, affrontando un pubblico interessato e reagendo positivamente alle domande. Ciò aiuta a costruire autostima e preparazione mentale.

3. Salute mentale: Le visualizzazioni possono essere un potente strumento nel trattamento di ansia, depressione e PTSD, aiutando le persone a confrontarsi con le proprie paure in un ambiente sicuro e controllato.

4. Gestione dello stress: Uno degli usi più comuni delle visualizzazioni guidate è la riduzione dello stress. Immaginandosi in un luogo tranquillo o in una situazione rilassante, le persone possono effettivamente ridurre il livello di cortisolo, l’ormone dello stress, nel corpo.

 

Le evidenze scientifiche sostengono l’efficacia delle visualizzazioni guidate, e in molti possono trarne beneficio, in numerosi ambiti di di applicazione. Incorporando queste tecniche nella routine quotidiana, si può raggiungere una maggiore chiarezza mentale, una performance ottimizzata e una generale riduzione dello stress.

 

L’applicazione delle visualizzazioni guidate nel Public Speaking

Nel contesto del Public Speaking, la visualizzazione guidata può essere utilizzata per immaginare l’esito di un discorso in pubblico.

Attraverso le visualizzazioni guidate dal Dott. Patrick Facciolo, potrai immaginare di eseguire il tuo discorso con fiducia, consapevolezza, centratura e orientamento al pubblico, per allenare la tua mente alla perfomance e alla gestione dello stress.

Questa tecnica, spesso utilizzata anche nello sport, non solo può aiutare a rilassarsi e a gestire meglio lo stress, ma può migliorare la propria rappresentazione interna delle performance, rafforzando il nostro senso di auto-efficacia in vista dei nostri discorsi in pubblico.

Con il tempo, la visualizzazione guidata può contribuire a trasformare la paura da palcoscenico in un’anticipazione positiva del successo percepito della perfomance. Promuovendo un aumento della sicurezza percepita e un miglioramento delle prestazioni in situazioni di Public Speaking.

 

Letteratura di riferimento:

Beck BD, Hansen AM & Gold C. (2015). Coping with Work-Related Stress through Guided Imagery and Music (GIM): Randomized Controlled Trial. Journal of Music Therapy, 52, 323-52. doi:10.1093/jmt/thv011, 10.1093/jmt/thv011

Bedford FL. (2012). A perception theory in mind-body medicine: guided imagery and mindful meditation as cross-modal adaptation. Psychonomic Bulletin & Review, 19, 24-45. doi:10.3758/s13423-011-0166-x, 10.3758/s13423-011-
0166-x

Giacobbi P Jr, Long D, Nolan R, Shawley S, Johnson K & Misra R. (2018). Guided imagery targeting exercise, food cravings, and stress: a multi-modal randomized feasibility trial. Journal of Behavioral Medicine, 41, 87-98. doi:10.1007/s10865-017-9876-5, 10.1007/s10865-017-9876-5

Greene C & Greene BA. (2012). Efficacy of guided imagery to reduce stress via the Internet: a pilot study. Holistic Nursing Practice, 26, 150-63. doi:10.1097/HNP.0b013e31824ef55a, 10.1097/HNP.0b013e31824ef55a

Cooper K & Stollings S. (2010). Guided imagery for anxiety #211. Journal of Palliative Medicine, 13, 606- 7. doi:10.1089/jpm.2010.9834, 10.1089/jpm.2010.9834

Chi sono

Patrick Facciolo, dottore in tecniche psicologiche, giornalista, formatore, consulente per la comunicazione.

Mi chiamo Patrick Facciolo, mi occupo di formazione e coaching sui temi del Public Speaking e della comunicazione efficace.

Mi piace fare questo lavoro perché per me è importante che le persone si sentano ascoltate. Cerco di restituire un po’ della mia capacità di comunicare, che ho ricercato per me negli anni, e che oggi diventa una possibilità da condividere con gli altri.

Faccio divulgazione su questi temi attraverso il mio sito, Parlarealmicrofono.it, e realizzo corsi di comunicazione per aziende e professionisti a Milano, in tutta Italia e su Zoom.

Ho anche un’altra passione, che nel tempo ho trasformato in un lavoro: amo la musica italiana, e per più di 11 anni ne ho parlato su Radio Italia solomusicaitaliana, prima di lasciare la radio per dedicarmi a tempo pieno alle mie attività di formatore.

Studi e qualifiche

Diplomato al liceo classico, sono laureato in Scienze e tecniche psicologiche, in Filosofia, e in Scienze politiche. Ho inoltre conseguito un master universitario di primo livello in Counseling relazionale nei contesti scolastici, educativi e socio-sanitari.

Sono iscritto all'Ordine degli Psicologi della Lombardia con la qualifica di Dottore in tecniche psicologiche per i contesti sociali, organizzativi e del lavoro. Da più di dodici anni sono iscritto all’Ordine dei Giornalisti della Lombardia.


Alcune tappe del mio percorso professionale

-

🟠 Dal 2007 al 2019, per più di 11 anni, sono stato conduttore radiofonico dell'emittente nazionale Radio Italia solomusicaitaliana, per poi decidere di lasciare il mondo della radio per dedicarmi a tempo pieno al mio lavoro di formatore

🟠 Nel 2010 ho creato questo sito, Parlarealmicrofono.it, con lo scopo di declinare le mie competenze di conduzione radiofonica ai contesti aziendali e professionali

🟠 Nel 2013 ho ideato il Festival del Linguaggio, evento gratuito che organizzo periodicamente a Milano sui temi della comunicazione efficace in pubblico, con lezioni, workshop e conferenze

🟠 Nel 2014 sono stato tra i relatori del Festival Internazionale del Giornalismo di Perugia, con un workshop dedicato ai temi della dizione e della comunicazione al microfono dei giornalisti

🟠 Nel periodo 2015-2016 ho collaborato con il Corriere della Sera come consulente per il progetto Radio 27

🟠 Nel 2018 ho collaborato con l’Università degli Studi di Milano-Bicocca svolgendo seminari di radio e conduzione radiofonica

🟠 Nel 2019 ho insegnato Public Speaking e comunicazione radiotelevisiva presso il Master in Comunicazione e Marketing Digitale del Centrostudi Giornalismo e Comunicazione, ente accreditato dall’Ordine dei Giornalisti per il riconoscimento di crediti per la formazione professionale continua dei giornalisti

🟠 Nell'Anno Accademico 2019-2020 sono stato professore a contratto presso l'Università Cattolica di Milano, insegnando Team Building nell'ambito del master universitario di primo livello in Ideazione e Progettazione di Eventi Culturali

🟠 Nel 2020 e nel 2024 ho collaborato con l'Ordine degli Psicologi della Lombadia in qualità di docente rispettivamente dei corsi ECM Tecniche e strumenti informatici per la presentazione efficace dello psicologo e Psicologi in pratica. Zoom fatigue: effetti collaterali della comunicazione online destinati a più di 20.000 professionisti tra dottori in tecniche psicologiche, psicologi e psicologi psicoterapeuti iscritti all'Albo

🟠 Nel 2022 sono stato relatore presso SMXL Milan Business International con un workshop sulla Comunicazione dei politici su TikTok

🟠 Nel 2023 sono stato relatore presso il Festival internazionale Circonomia di Alba e docente presso il Corso di Alta Formazione in Comunicazione Politica e Istituzionale della European School of Economics di Roma

🟠 Nel 2024 sono intervenuto nella tramisssione Quarta Repubblica condotta da Nicola Porro su Rete 4, con una mia analisi video sui temi della comunicazione

🟠 Realizzo e curo personalmente Public Speaking Professionale®, il podcast italiano dedicato all'arte di parlare in pubblico, disponibile su iTunes, su YouTube, su Spreaker, su Spotify e con un canale Telegram dedicato

🟠 In questi anni ho pubblicato nove libri: Crea immagini con le parole (2013), Il pubblico non è una mucca da contenuti (2014), Appunti di dizione (2016), Parlare al microfono (2017), Parlare in pubblico con la mindfulness (2019), Enciclopedia del Public Speaking (2019), Controcultura del Public Speaking (2021), Contro le metafore (2022) e Lo spettacolo della politica (2023), disponibili su Amazon.

-



In questi anni, tra gli altri, ho collaborato con

Hanno parlato di me

-



Dicono di Patrick Facciolo





Dott. Patrick Facciolo | Per informazioni

E-mail: info@parlarealmicrofono.it



Copyright © Patrick Facciolo. Riservato ogni diritto e utilizzo. Monitoriamo costantemente la rete: il nostro team di legali interviene ogniqualvolta venga a conoscenza di copie e utilizzi non autorizzati dei contenuti.