Mental Coach Milano e Online · Dott. Patrick Facciolo

Il Mental Coaching è un percorso con cui si cerca di guidare l’individuo verso il raggiungimento dei propri obiettivi. Si tratta di un’attività formativa focalizzata su obiettivi specifici, legati al potenziamento mentale e al conseguente miglioramento delle proprie performance in vari ambiti della vita.

Questi obiettivi possono includere la comunicazione efficace (tra cui il Public Speaking), la leadership, e più in generale gli aspetti di perfomance che l’ambiente comunemente può richiederci. Questo può includere il superamento di specifici limiti professionali. Così come l’aumento della concentrazione, e il miglioramento della gestione dello stress.

Tutto questo viene promosso anche attraverso un miglioramento del dialogo interno (anche detto, in gergo, self-talk). Oltre a una serie di esercizi e tecniche è importante che il miglior mental coach cerchi di promuovere gli obiettivi che vengono prefissati durante il primo colloquio.

 

La differenza tra mental coaching e life coaching

Il Mental Coaching e il Life Coaching sono forme di intervento distinte, ciascuna con un suo specifico focus e obiettivi. Il Mental Coaching è un processo focalizzato sul miglioramento delle performance mentali in uno specifico ambito. Utilizza strumenti come il dialogo. Ma anche pratiche come la mindfulness, il training autogeno e le visualizzazioni guidate. Il tutto per favorire un miglioramento delle performance. E cercando di aiutare l’individuo a diventare più consapevole di false credenze, autosabotaggi, e a favorire la gestire lo stress ottimizzando il proprio potenziale.

Il Life Coaching ha un approccio più olistico, concentrato sul raggiungimento di obiettivi in vari ambiti della vita dell’individuo, tra cui le relazioni (anche di tipo personale) e la salute. L’aspetto importante è che entrambe queste discipline vengano proposte da professionisti qualificati. In modo da poter guidare l’individuo attraverso il percorso più appropriato per le sue esigenze.

 

L’importanza di un professionista della psicologia per i percorsi di coaching

Nel campo del Mental Coaching così come del Life Coaching, la presenza di un professionista della psicologia come coach fa la differenza. Questo perché i processi mentali coinvolti nel raggiungimento degli obiettivi sono complessi e richiedono una conoscenza adeguata dei processi di gestione delle emozioni e dei costrutti psicologici.

Inoltre, i professionisti della psicologia risultano iscritti all’Ordine degli Psicologi, rispondono al Codice deontologico degli psicologi e possiedono una copertura assicurativa obbligatoria.

Ho parlato più ampiamente di questi aspetti in questa pagina.

 

Perché il Mental Coach si associa spesso (erroneamente) solo al mondo dello sport

Il mental coach è spesso associato, nella mente di molti, esclusivamente all’ambito sportivo. Questa connessione ha le sue radici nella visibilità mediatica che gli atleti d’élite ricevono quando parlano dei loro allenamenti mentali, delle loro routine di meditazione o delle tecniche di visualizzazione che utilizzano per migliorare le loro prestazioni.

In realtà, il mental coaching si estende ben oltre l’ambito dello sport. Si tratta di un insieme di strumenti e tecniche progettate per promuovere il miglioramento delle capacità cognitive, la resilienza, la gestione dello stress e la capacità decisionale.

Si tratta competenze fondamentali  anche nella vita di tutti i giorni: nel mondo degli affari, nelle professioni, nelle arti, sul lavoro e quasi in ogni ambito professionale. Associare il mental coaching esclusivamente allo sport rappresenta quindi un errore. Poiché si tratta di una disciplina che ha un potenziale molto più ampio, per aiutare le persone a promuovere il miglioramento del loro potenziale in molti aspetti della loro vita.

 

Nelle sessioni di Mental Coaching col Dott. Patrick Facciolo si utilizza la PNL?

La mia risposta a questa domanda è netta e sintetica, ed è NO.

Questo per una serie di motivi epistemologici e metodologici che ho lungamente illustrato in questo articolo. All’interno dell’articolo spiego perché la cosiddetta Programmazione Neurolinguistica (PNL), dal mio punto di vista, non è compatibile con le attività di formazione e crescita personale che svolgo.

 

Alcuni strumenti delle sessioni di Mental Coaching con il Dott. Patrick Facciolo

Durante gli incontri di Mental Coaching svolti dal Dott. Patrick Facciolo vengono utilizzati una serie di strumenti tra loro differenti, ma con un denominatore comune: promuovere una maggiore consapevolezza delle proprie caratteristiche e potenzialità. Vediamoli insieme.

 

Colloquio iniziale

Nel Mental Coaching, per il coach è fondamentale che il colloquio iniziale giochi un ruolo fondamentale. Questo momento di scambio è l’occasione in cui il professionista può capire meglio le esigenze specifiche del cliente (anche detto coachee).

Durante il colloquio, il professionista ascolta attentamente per individuare gli obiettivi desiderati, o le difficoltà che il cliente sta incontrando. Il dialogo cerca di promuovere anche un clima di fiducia e collaborazione, essenziale per il successo del percorso.

Infine, il colloquio serve per definire un piano d’azione su misura del percorso, dettagliando gli strumenti che saranno utilizzati. E stabilendo le tappe del percorso di mental coaching. Pertanto, il primo colloquio non è un preludio all’esperienza di coaching: esso è parte integrante del processo stesso.

Pratiche di mindfulness per promuovere una miglior gestione dei pensieri e delle emozioni

La mindfulness è un’esperienza che aiuta a sviluppare la consapevolezza – semplificando – di ciò che accade nel momento in cui accade. Consente di promuovere una miglior gestione dello stress, della concentrazione e di sviluppare una maggiore consapevolezza di sé.

Nel Mental Coaching, la mindfulness viene utilizzata per aiutare le persone a connettersi con i propri pensieri, emozioni e sensazioni fisiche (il cosiddetto “triangolo della consapevolezza”: ne ho parlato più approfonditamente in questo articolo).

L’esperienza di mindfulness può aiutare a sviluppare una visione più chiara degli obiettivi e a prendere decisioni più consapevoli in vista della performance da conseguire. Imparando a distinguere tra reazione e risposta agli stimoli che l’ambiente ci offre abitualmente.

Inoltre, il tema del miglioramento della performance è spesso strettamente correlato al cosiddetto overthinking, ovvero all’ “eccesso di pensiero”. La mindfulness, anche in questo senso, può essere di grande aiuto per promuovere una maggiore capacità di “lasciare andare” i pensieri. Più consapevoli del fatto che un pensiero è soltanto un pensiero.

Pratiche di training autogeno

Il training autogeno è una tecnica di rilassamento che nel tempo può aiutare a ridurre lo stress e l’ansia in maniera, si dice in gergo, autogena. È uno strumento che può essere utile per gestire le tensioni quotidiane e per migliorare la performance in vari ambiti della vita.

Nel Mental Coaching, il training autogeno viene utilizzato per aiutare le persone a promuovere una miglior gestione dello stress e dell’ansia, che possono emergere nel perseguimento dei propri obiettivi. Questo permette di mantenere un alto livello di performance anche in situazioni stressanti. Ne ho parlato più approfonditamente qui.

Visualizzazioni guidate

Le visualizzazioni guidate sono uno strumento importante per aiutare le persone a visualizzare i propri obiettivi. Sono una tecnica efficace per rappresentare attraverso immagini mentali situazioni di successo.

Nel Mental Coaching, le visualizzazioni guidate vengono utilizzate per aiutare le persone a visualizzare i propri obiettivi in modo chiaro e dettagliato. Proponendo alla nostra consapevolezza un’esperienza per quanto possibile calmante e positiva. E per migliorare la propria rappresentazione interna delle performance. Questo può favorire la motivazione e l’impegno per perseguire i propri obiettivi.

 

Quanto dura un percorso di Mental Coaching?

La durata di un percorso con il mental coach può variare in base alle esigenze individuali e agli obiettivi specifici del cliente (coachee). In media, un ciclo può comprendere tra 5 e 10 sessioni, ma ci sono situazioni in cui potrebbero essere necessarie più o meno sessioni.

Ogni incontro ha una durata standard di circa 60 minuti. È fondamentale sottolineare che la durata del percorso non è direttamente proporzionale né garantisce risultati diretti: a volte, brevi cicli di coaching possono portare a trasformazioni significativi, in altri casi potrebbero essere necessari periodi più lunghi per raggiungere gli obiettivi desiderati. In altri ancora, il coaching potrebbe non risultare l’esperienza più efficace per le finalità che si è prefissato il cliente.

La chiave per comprendere tutto questo risiede nel dialogo costante tra il coach e il cliente, nella definizione di obiettivi chiari nel corso dei primi incontri e nella valutazione periodica dei progressi.

 

Dove si svologno le sessioni? Quanto dura una sessione, e quanto costa?


Le sessioni in presenza a Milano hanno la durata di un’ora, e hanno il costo di 120,00 Euro ciascuna. Le sessioni online si svolgono su piattaforma Zoom, hanno la durata anch’esse di un’ora e hanno il costo di 97,00 Euro ciascuna.
Gli incontri possono essere organizzati direttamente presso la tua azienda a Milano. Oppure presso la sede operativa del Dott. Patrick Facciolo a Milano in Piazza IV Novembre 4 (zona Stazione Centrale MM Centrale FS).

Domande frequenti (FAQ) sul mental coach e il mental coaching


1. Cos’è il mental coaching?

Il mental coaching è un approccio formativo orientato all’azione che cerca di promuovere il raggiungimento degli obiettivi delle persone, il superaramento delle sfide e il miglioramento delle prestazioni in vari aspetti della vita. Si concentra sull’ottimizzazione delle risorse mentali, emotive e comportamentali.

 

2. Chi può beneficiare del mental coaching?
Il mental coaching può essere utile a molte persone, indipendentemente dall’ambito di interesse. Professionisti, atleti, studenti, imprenditori e più in generale chi voglia migliorare le proprie capacità mentali possono trarre beneficio dal mental coaching.

 

3. Quali sono i benefici del mental coaching?
Il mental coaching può aiutare a promuovere il miglioramento dell’autostima, della concentrazione e conseguentemente della gestione dello stress. E anche della comunicazione efficace e della capacità di prendere decisioni. Può anche aiutare a superare blocchi mentali, paure e convinzioni limitanti.

 

4. In cosa si differenzia il mental coaching dalla psicoterapia e dal colloquio psicologico?
Il mental coaching è un percorso formativo individuale dedicato al potenziamento delle proprie performance mentali, solitamente in un ambito determinato, aiutando le persone a stabilire e raggiungere obiettivi specifici. La psicoterapia, e in più in generale il colloquio psicologico, attuano una presa in carico complessiva della persona e delle sue problematiche. Tutto questo in modo più ampio, vasto e approfondito, oltre a occuparsi – qualora necessario – di eventuali aspetti psicopatologici dell’individuo.

 

5. Quanto dura una sessione di mental coaching?
Una sessione di mental coaching con il Dott. Patrick Facciolo dura un’ora. La durata e la frequenza delle sessioni possono variare in base alle esigenze e agli obiettivi del cliente.

 

6. Come si svolge una sessione di mental coaching?
Le sessioni si possono svolgere in presenza a Milano oppure online su Zoom. Durante una sessione di mental coaching, il coach e il cliente collaborano per identificare gli obiettivi. Per esplorare le sfide e sviluppare strategie e individuare possibili modalità per superarle. Il coach può utilizzare una varietà di tecniche, come domande mirate, visualizzazioni, esercizi pratici e feedback costruttivo.

 

7. Devo avere un problema specifico per beneficiare del mental coaching?
No, non è necessario avere un problema specifico per trarre beneficio dal mental coaching. Anche se stai cercando di migliorare le tue capacità in un’area specifica della vita o semplicemente vuoi ottimizzare il tuo potenziale, il mental coaching può essere utile a promuovere in te le risorse per cercare di raggiungere questi obiettivi.

 

8. Chi è il mental coach? Come posso scegliere il mental coach giusto per me?
Il mental coach è un professionista che aiuta le persone a promuovere una mentalità resiliente e centrata per potenziare un particolare ambito o performance. Utilizza tecniche psicologiche e strategie comportamentali per aiutare i clienti a relazionarsi meglio con le sfide mentali. Promuovendo il miglioramento delle prestazioni e l’eventuale raggiungimento degli obiettivi personali o professionali.

Il mental coaching può essere applicato in vari ambiti, come lo sport, il business o la vita quotidiana. È molto importante che il mental coach abbia una formazione adeguata in ambito psicologico. Ma anche che ci “risuoni” come quello giusto. Considera le sue specializzazioni e le esperienze e affidati anche su quanto senti in termini di compatibilità col professionista. Puoi anche programmare una prima sessione per valutare se c’è una buona compatibilità tra te e il coach.

Ricorda che il mental coaching è un processo collaborativo. Quindi è importante trovare un coach con cui ti senti a tuo agio e che rispetti le tue esigenze e i tuoi obiettivi.

 

Chi sono

Patrick Facciolo, dottore in tecniche psicologiche, giornalista, formatore, consulente per la comunicazione.

Mi chiamo Patrick Facciolo, mi occupo di formazione e coaching sui temi del Public Speaking e della comunicazione efficace.

Mi piace fare questo lavoro perché per me è importante che le persone si sentano ascoltate. Cerco di restituire un po’ della mia capacità di comunicare, che ho ricercato per me negli anni, e che oggi diventa una possibilità da condividere con gli altri.

Faccio divulgazione su questi temi attraverso il mio sito, Parlarealmicrofono.it, e realizzo corsi di comunicazione per aziende e professionisti a Milano, in tutta Italia e su Zoom.

Ho anche un’altra passione, che nel tempo ho trasformato in un lavoro: amo la musica italiana, e per più di 11 anni ne ho parlato su Radio Italia solomusicaitaliana, prima di lasciare la radio per dedicarmi a tempo pieno alle mie attività di formatore.

Studi e qualifiche

Diplomato al liceo classico, sono laureato in Scienze e tecniche psicologiche, in Filosofia, e in Scienze politiche. Ho inoltre conseguito un master universitario di primo livello in Counseling relazionale nei contesti scolastici, educativi e socio-sanitari.

Sono iscritto all'Ordine degli Psicologi della Lombardia con la qualifica di Dottore in tecniche psicologiche per i contesti sociali, organizzativi e del lavoro. Da più di dodici anni sono iscritto all’Ordine dei Giornalisti della Lombardia.


Alcune tappe del mio percorso professionale

-

🟠 Dal 2007 al 2019, per più di 11 anni, sono stato conduttore radiofonico dell'emittente nazionale Radio Italia solomusicaitaliana, per poi decidere di lasciare il mondo della radio per dedicarmi a tempo pieno al mio lavoro di formatore

🟠 Nel 2010 ho creato questo sito, Parlarealmicrofono.it, con lo scopo di declinare le mie competenze di conduzione radiofonica ai contesti aziendali e professionali

🟠 Nel 2013 ho ideato il Festival del Linguaggio, evento gratuito che organizzo periodicamente a Milano sui temi della comunicazione efficace in pubblico, con lezioni, workshop e conferenze

🟠 Nel 2014 sono stato tra i relatori del Festival Internazionale del Giornalismo di Perugia, con un workshop dedicato ai temi della dizione e della comunicazione al microfono dei giornalisti

🟠 Nel periodo 2015-2016 ho collaborato con il Corriere della Sera come consulente per il progetto Radio 27

🟠 Nel 2018 ho collaborato con l’Università degli Studi di Milano-Bicocca svolgendo seminari di radio e conduzione radiofonica

🟠 Nel 2019 ho insegnato Public Speaking e comunicazione radiotelevisiva presso il Master in Comunicazione e Marketing Digitale del Centrostudi Giornalismo e Comunicazione, ente accreditato dall’Ordine dei Giornalisti per il riconoscimento di crediti per la formazione professionale continua dei giornalisti

🟠 Nell'Anno Accademico 2019-2020 sono stato professore a contratto presso l'Università Cattolica di Milano, insegnando Team Building nell'ambito del master universitario di primo livello in Ideazione e Progettazione di Eventi Culturali

🟠 Nel 2020 e nel 2024 ho collaborato con l'Ordine degli Psicologi della Lombadia in qualità di docente rispettivamente dei corsi ECM Tecniche e strumenti informatici per la presentazione efficace dello psicologo e Psicologi in pratica. Zoom fatigue: effetti collaterali della comunicazione online destinati a più di 20.000 professionisti tra dottori in tecniche psicologiche, psicologi e psicologi psicoterapeuti iscritti all'Albo

🟠 Nel 2022 sono stato relatore presso SMXL Milan Business International con un workshop sulla Comunicazione dei politici su TikTok

🟠 Nel 2023 sono stato relatore presso il Festival internazionale Circonomia di Alba e docente presso il Corso di Alta Formazione in Comunicazione Politica e Istituzionale della European School of Economics di Roma

🟠 Realizzo e curo personalmente Public Speaking Professionale®, il podcast italiano dedicato all'arte di parlare in pubblico, disponibile su iTunes, su YouTube, su Spreaker, su Spotify e con un canale Telegram dedicato

🟠 In questi anni ho pubblicato nove libri: Crea immagini con le parole (2013), Il pubblico non è una mucca da contenuti (2014), Appunti di dizione (2016), Parlare al microfono (2017), Parlare in pubblico con la mindfulness (2019), Enciclopedia del Public Speaking (2019), Controcultura del Public Speaking (2021), Contro le metafore (2022) e Lo spettacolo della politica (2023), disponibili su Amazon.

-



In questi anni, tra gli altri, ho collaborato con

Hanno parlato di me

-



Dicono di Patrick Facciolo



Per saperne di più sul percorso individuale di mental coaching, in presenza a Milano oppure online, compila il form. Ti rispondo in 24 ore.



Dott. Patrick Facciolo | Per informazioni

E-mail: info@parlarealmicrofono.it



Copyright © Patrick Facciolo. Riservato ogni diritto e utilizzo. Monitoriamo costantemente la rete: il nostro team di legali interviene ogniqualvolta venga a conoscenza di copie e utilizzi non autorizzati dei contenuti.