Il mio blog: le tecniche per parlare in pubblico



Comunicazione politica: il discorso del premier incaricato Giuseppe Conte

Nella nota vocale Telegram di oggi (disponibile in fondo al post) vi propongo alcune riflessioni sul linguaggio utilizzato dal nuovo Presidente del Consiglio incaricato, Giuseppe Conte, alla sua uscita dal colloquio col Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Nell’audio vi faccio riascoltare le parole di Conte, e sottolineo la presenza di frasi lunghe, con registri linguistici piuttosto complessi. Allo stesso tempo noto che il discorso contiene anche frasi più comprensibili, brevi, e con assenza di subordinate.

 

Ecco un passaggio con la presenza di frasi appartenenti a un registro linguistico più alto:

Il governo dovrà cimentarsi da subito con i negoziati in corso sui temi del bilancio europeo, della riforma del diritto d’asilo e del completamento dell’unione bancaria. È mio intendimento impegnare a fondo l’esecutivo su questo terreno, costruendo le alleanze opportune e operando affinché la direzione di marcia rifletta gli interessi nazionali).

 

Allo stesso tempo ho notato dei passaggi più piani e comprensibili, strutturati con frasi brevi e assenza di subordinate:

Mi propongo di essere l’avvocato difensore del popolo italiano […] Non vedo l’ora di iniziare a lavorare sul serio. 

 

Per questo motivo in alcuni passaggi ho avuto la sensazione si trattasse di due discorsi discorsi diversi in uno. Il risultato è che molti giornali hanno ripreso le frasi più “piane”, mentre molti analisti si sono concentrati su quelle più tecniche, ad esempio quelle che riguardavano le politiche sull’Europa.

Nella nota vocale qui sotto mi occupo di tutti questi temi in modo più ampio, tornando a parlare anche dei rischi delle metafore nel Public Speaking.

 

 

© Parlarealmicrofono.it – Riservato ogni diritto e utilizzo. Vietata la riproduzione anche parziale.


Il mio corso online di Public Speaking


6 LEZIONI A DISTANZA DAL VIVO · LIBRO IN OMAGGIO · ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE

Clicca qui per saperne di più



The following two tabs change content below.

Dott. Patrick Facciolo

Insegno Public Speaking perché per me è importante che le persone si sentano ascoltate. Realizzo corsi individuali, aziendali e di gruppo, in presenza in tutta Italia e online attraverso Zoom. Diplomato al liceo classico, laureato in Scienze e tecniche psicologiche, in Filosofia e in Scienze politiche, master universitario di primo livello in Counseling relazionale nei contesti scolastici, educativi e socio-sanitari, sono iscritto all’Ordine degli Psicologi della Lombardia in qualità di Dottore in tecniche psicologiche per i contesti sociali, organizzativi e del lavoro. Da oltre quattordici anni sono iscritto all’Ordine dei Giornalisti. In questi anni ho pubblicato 7 libri, i più importanti dei quali sono “Crea immagini con le parole” (2013) e “Parlare in pubblico con la mindfulness” (2019), disponibili su Amazon.



.

.

Tag: , , , , , , , , ,


Libri Parlare in pubblico

Se sei interessato ai temi del Public Speaking e della comunicazione sui media, ho da poco pubblicato la raccolta di tutti i miei libri. Si intitola "Enciclopedia del Public Speaking", ed è disponibile su Amazon.

Quali parole scegliere quando dobbiamo parlare in pubblico? Come favorire l'attenzione di chi ci ascolta? Come esprimere i nostri contenuti in maniera efficace? Come relazionarci meglio con lo stress che proviamo sul palco? Sono solo alcune domande a cui cerco di rispondere in maniera esaustiva in oltre 450 pagine.

"Enciclopedia del Public Speaking" è la raccolta dei miei primi cinque libri: "Crea immagini con le parole" (2013), "Il pubblico non è una mucca da contenuti" (2014), "Appunti di dizione" (2016), "Parlare al microfono" (2017) e "Parlare in pubblico con la mindfulness" (2019).

Enciclopedia del Public Speaking è disponibile su Amazon.





Copyright © Patrick Facciolo. Riservato ogni diritto e utilizzo. Monitoriamo costantemente la rete: il nostro team di legali interviene ogniqualvolta venga a conoscenza di copie e utilizzi non autorizzati dei contenuti.