Archivi

Tag ‘Linguaggio‘
I personaggi famosi sono timidi?

I personaggi famosi sono timidi?

Nel post di oggi ci occupiamo ancora una volta di linguaggio, e in particolare di come le parole che utilizziamo per descrivere la realtà possano modificare la percezione che abbiamo di noi stessi e del mondo che ci circonda.

Per quanti di voi fossero interessati, è un tema che ho affrontato già tre anni fa nel mio libro “Parlare in pubblico con la mindfulness” del 2019.

Continua a leggere →
Perché non esiste il “potere delle parole” (ma il potenziale sì)

Perché non esiste il “potere delle parole” (ma il potenziale sì)

Una grande illusione dei nostri tempi è che esistano parole specifiche per persuadere e convincere gli altri, e che esistano frasi che senza dubbio coinvolgeranno, riusciranno a intrattenere, divertire, e attivare emozioni in chi ci ascolta. Peccato che tutto questo non sia dimostrabile.

Perché ciascuno di noi ha delle caratteristiche personologiche uniche e inimitabili, così come ha un passato unico e irripetibile negli stessi modi e percorsi.

Continua a leggere →
Tu ci sei nelle mie parole: l’importanza di citare il nostro pubblico

Tu ci sei nelle mie parole: l’importanza di citare il nostro pubblico

Quando in un discorso utilizzo il “voi”, sto facendo capire a chi mi ascolta che mi sto rivolgendo direttamente una moltitudine di persone.

Questa modalità è utilizzabile anche nel Public Speaking? Certamente sì, perché se conduco una riunione o una presentazione in pubblico e non cito mai il pubblico, ma mi limito soltanto a usare i contenuti, per esempio dicendo: “Oggi sono qui per mostrare le percentuali di fatturato della nostra azienda”, mi chiedo: dov’è il pubblico?

Continua a leggere →
“Scendi il cane”: perché do ragione all’Accademia della Crusca

“Scendi il cane”: perché do ragione all’Accademia della Crusca

In questi giorni si discute molto della parziale apertura da parte dell’Accademia della Crusca sull’utilizzo di formule come “siedi il bambino” o “esci il cane”, cioè dell’uso transitivo di verbi che fino a poco tempo fa non erano considerati tali.

Personalmente, penso che siamo noi gli attori del linguaggio: noi stessi, attraverso il nostro uso, modifichiamo giorno dopo giorno le abitudini consolidate con cui ci esprimiamo. Questo non significa dimostrare noncuranza o ignorare le regole della grammatica. Significa accettare l’idea che l’italiano, lentamente, cambia, anche sulla base dell’uso.

© Parlarealmicrofono.it – Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione.

Continua a leggere →
Public Speaking: il linguaggio di Luigi Di Maio a Otto e mezzo [VIDEO]

Public Speaking: il linguaggio di Luigi Di Maio a Otto e mezzo [VIDEO]

A cura di Patrick Facciolo, speaker radiotelevisivo, giornalista e formatore

Ieri sera Luigi di Maio del Movimento 5 Stelle è stato ospite di Lilly Gruber e Massimo Franco a Otto e mezzo, su La7. Credo sia interessante osservare le caratteristiche del linguaggio politico, il ruolo delle metafore e le tecniche di Public Speaking che ha utilizzato.

Me ne sono occupato in questo video, in cui racconto anche il mio punto di vista sui temi della comunicazione e sull’importanza, nel Public Speaking, di distinguere l’osservazione dall’interpretazione.

Buona visione!

P.S.: ti ricordo che puoi iscriverti al mio canale YouTube, dove trovi decine di miei video sui temi della comunicazione in pubblico. Puoi anche ascoltare gratuitamente le mie note vocali giornaliere su Telegram, iscrivendoti al mio canale. Ti aspetto!

© Parlarealmicrofono.it – Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione.

Continua a leggere →
1 2 3 6
Copyright © Patrick Facciolo. Riservato ogni diritto e utilizzo. Monitoriamo costantemente la rete: il nostro team di legali interviene ogniqualvolta venga a conoscenza di copie e utilizzi non autorizzati dei contenuti.