Archivi tag: Basso valore d’immagine

Comunicazione efficace: le parole ad alto valore d’immagine

Che differenza c’è tra parole come “casa”, “mare”, “sole”, e altre come “riscontro”, “efficienza”, “qualità”? Che le prime si riferiscono a cose concrete, le seconde a concetti astratti.

Nel nostro vocabolario ci sono parole astratte, che spesso usiamo negli uffici, all’interno delle aziende, nei testi delle email, e che finiscono per farsi ricordare poco.

Poi ci sono le parole più colloquiali, della vita di tutti i giorni, che molte volte sono più concrete, e si riferiscono a persone e oggetti reali. E sono proprio quelle ad andare nella direzione di una comunicazione più efficace.

In questo video, tratto dal mio workshop “Public Speaking: crea immagini con le parole e coinvolgi il tuo pubblico”, tenuto ieri a Milano presso Forma Forum, vi racconto la distinzione tra parole “a basso valore d’immagine” e “ad alto valore d’immagine”, tema studiato dalla psicologia già dagli anni ‘60.

Si tratta di una questione di cui mi sono occupato nel mio primo libro del 2013, “Crea immagini con le parole”, in cui ho realizzato un approfondimento interamente dedicato al tema delle parole, e alla loro capacità di creare immagini nell’ascoltatore nel contesto dei media e del Public Speaking.

© Parlarealmicrofono.it – Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione.

Pubblicato in Ultimi aggiornamenti | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , |

Creare immagini con le parole: online il video del workshop con Patrick Facciolo e Paolo Audino

858945_523514094411323_1746806392_oContinua la pubblicazione periodica dei video tratti dal Festival del linguaggio 2013. Questo mese è il turno di Paolo Audino, autore e compositore, intervistato da Patrick Facciolo a ottobre 2013 sul tema della creazione di immagini con le parole nel mondo della comunicazione. Continua a leggere →

Pubblicato in Comunicazione, Ultimi aggiornamenti | Contrassegnato , , , , , , , |

Parlare per immagini: scopri il libro di Patrick Facciolo

883789_521380641291335_386591792_oQuando si parla in pubblico, avere più contenuti a disposizione non sempre corrisponde a essere più efficaci. Una volta individuate le cose da comunicare, il problema è scegliere le parole giuste per dirle. Nel libro Crea immagini con le parole, uscito lo scorso ottobre in occasione del Festival del linguaggio 2013, Patrick Facciolo scrive che creare immagini con le parole è uno strumento interessante per “far ‘vedere’ qualcosa in condivisione con il pubblico, anche in assenza di supporti visivi”.

L’approccio dei conduttori radiotelevisivi

Nel suo libro, Facciolo sottolinea come sui media radiotelevisivi (soprattutto nei contesti radiofonici, dove non è possibile trasmettere immagini) si faccia spesso leva su un linguaggio che costruisce immagini attraverso le parole. Si parte da una scelta consapevole di un lessico concreto, riferito per quanto possibile a oggetti reali della quotidianità, a svantaggio di formule astratte e di difficile comprensione.

L’importanza delle parole e la tesi sostenuta da Facciolo

Una testimonianza dell’efficacia delle parole concrete rispetto a quelle astratte ci arriva da alcuni studi del passato, raccontati nel libro. In particolare, negli anni Sessanta si è cercato di scoprire se sia più facile ricordare parole astratte o parole concrete. Già all’epoca, i risultati avevano evidenziato che le parole concrete vengono ricordate più facilmente di quelle astratte. Sebbene ogni ricerca abbia le sue specificità e le sue caratteristiche (e che non sempre sia possibile estendere le conclusioni ad ambiti diversi da quelli dello studio), questi lavori, secondo Patrick Facciolo, possono rafforzarci nella convinzione che anche nei contesti di comunicazione in pubblico usare parole concrete possa aiutarci a comunicare meglio. La tesi che sostiene Facciolo nel libro risulta quindi molto suggestiva, estendendosi in modo creativo ai linguaggi della comunicazione sui media e al public speaking.

image3L’importanza dello storytelling

Se ti chiedessero di raccontare chi sei, quasi sicuramente risponderesti con una narrazione. Come scrive Facciolo nel suo libro, la nostra vita è fatta di storie. Lo storytelling, ossia quell’insieme di tecniche che costituiscono l’atto del narrare, è diventato uno strumento importante per la comunicazione perché consente di fissare le priorità della narrazione, scegliendo cosa e come raccontare.

Per saperne di più su Crea immagini con le parole, il libro di Patrick Facciolo per imparare a parlare in pubblico, leggi l’anteprima gratuita.

© Parlarealmicrofono.it – Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione anche parziale

Pubblicato in Ultimi aggiornamenti | Contrassegnato , , , , , , , , , , , |

È uscito “Crea immagini con le parole”, il primo libro di Patrick Facciolo

copertina3Comunicare è un fatto di buon senso: si apre con questa frase “Crea immagini con le paroleCoinvolgi il tuo pubblico con la forza del linguaggio“. Si tratta del primo libro edito da Patrick Facciolo per imparare a parlare in pubblico, ordinabile in tutte le librerie laFeltrinelli e sul sito ilmiolibro.it. Continua a leggere →

Pubblicato in Ultimi aggiornamenti | Contrassegnato , , , , , , , , , |