Archivi tag: Comunicazione

L’importanza di comunicare perché nessuno si senta escluso

Ieri sono intervenuto in una lezione del Prof. Alessio Beltrami di Teoria e tecnica dei nuovi media all’Università degli Studi di Milano Bicocca. Ho parlato di comunicazione, di media tradizionali e nuovi media, e ovviamente di Public Speaking.

Ho mostrato agli studenti alcune statistiche sul tasso di alfabetizzazione in Italia (riferite ai titoli di studio e alle competenze informatiche), e sono tornato ad affrontare il tema della comunicazione nella sua accezione più ampia, quella di “mettere in comune”.

Tornando a ribadire, come faccio da anni sui miei libri e nelle mie attività divulgative, l’importanza di glossare, di tradurre i concetti – specialmente quelli che riguardano il mondo di internet.

Tutto questo allo scopo di coinvolgere tutto il pubblico all’ascolto, facendo in modo che nessuno si senta escluso dalla nostra comunicazione.

© Parlarealmicrofono.it – Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione.

Pubblicato in Ultimi aggiornamenti | Contrassegnato , |

“Scendi il cane”: perché do ragione all’Accademia della Crusca

In questi giorni si discute molto della parziale apertura da parte dell’Accademia della Crusca sull’utilizzo di formule come “siedi il bambino” o “esci il cane”, cioè dell’uso transitivo di verbi che fino a poco tempo fa non erano considerati tali.

Personalmente, penso che siamo noi gli attori del linguaggio: noi stessi, attraverso il nostro uso, modifichiamo giorno dopo giorno le abitudini consolidate con cui ci esprimiamo. Questo non significa dimostrare noncuranza o ignorare le regole della grammatica. Significa accettare l’idea che l’italiano, lentamente, cambia, anche sulla base dell’uso.

© Parlarealmicrofono.it – Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione.

Pubblicato in Ultimi aggiornamenti | Contrassegnato , , , , , , , , |

La differenza tra opinioni e argomenti quando parliamo di comunicazione

Spesso quando ci confrontiamo sui temi della comunicazione sottovalutiamo la distinzione tra un argomento e un’opinione: si tratta di due concetti diversi, che credo sia importante considerare anche quando parliamo di Public Speaking.

E in questa puntata cerco di portare, appunto, degli “argomenti” per sostenerlo. Buon ascolto!

© Parlarealmicrofono.it – Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione.

Pubblicato in Ultimi aggiornamenti | Contrassegnato |

Perché limitare l’uso degli aforismi nei discorsi in pubblico

Talvolta nei discorsi in pubblico si utilizzano aforismi, brevi frasi di autori importanti che riescono a offrire in poche parole sintesi o spunti di riflessione su argomenti significativi. In questa puntata vi invito a fare attenzione a non usarne troppi, e faccio tre considerazioni:

1) utilizzare troppi aforismi significa rischiare di distogliere l’attenzione del pubblico dal contenuto, per rivolgerla sul “ma quanti aforismi sta usando?”;

2) cerchiamo di verificare che l’autore a cui viene attribuito l’aforisma sia corretto, per evitare di divulgare citazioni errate. Diffondere aforismi sbagliati significa a tutti gli effetti diffondere delle fake news;

3) quando usiamo tanti aforismi nella nostra comunicazione, chi sta realmente comunicando? Il relatore, o gli aforismi stessi, che finiscono per parlare al posto nostro?

Ancora una volta ci tengo a incoraggiarvi a esprimere nei discorsi in pubblico una vostra personale visione delle cose, con le vostre parole: sentire che i propri pensieri hanno una dignità sul palco, credo sia la più grande soddisfazione quando decidiamo di fare Public Speaking.

© Parlarealmicrofono.it – Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione.

Pubblicato in Ultimi aggiornamenti | Contrassegnato , , , , , , , |

Perché non possiamo prevedere con certezza l’esito della nostra comunicazione

Siamo proprio sicuri che comunicare in modo efficace ci garantisca sempre degli esiti certi? In questa puntata metto in guardia da ricette facili e da “parole magiche”: per quanto possiamo sforzarci di comunicare bene, l’esito della nostra comunicazione dipenderà anche, necessariamente, dalla disponibilità del pubblico a ricevere il nostro messaggio.

Ancora una volta, la comunicazione è un processo di relazione: se così non fosse, se ci fossero parole e atteggiamenti standard a garantirci il successo certo della comunicazione, nessuno perderebbe mai le elezioni. Eppure, come dico all’interno di questa puntata, questo non accade.

L’esito della nostra comunicazione infatti è dato sì da chi emette il messaggio, ma anche dalla disponibilità di chi lo riceve, e dal contesto in cui è collocata.

© Parlarealmicrofono.it – Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione.

Pubblicato in Ultimi aggiornamenti | Contrassegnato , |