Archivi tag: Filosofia del Public Speaking

È uscito il mio nuovo libro, “Controcultura del Public Speaking”

Ci sono situazioni nella vita che accadono così, all’improvviso. Quando decidi che hai delle cose da dire a chi ti segue, e le racconti in un webinar.

Poi, il giorno dopo, ti arrivano tanti commenti da chi ha partecipato, e ti accorgi che quel tema è stato sentito molto. E allora ti dici: “Perché non farlo diventare un libro?”.

Ed è così che ho fatto in queste ultime ore: un intero weekend di lavoro per ottimizzare la trascrizione, editarla e rifinirla, e via con la pubblicazione nel giro di poche ore.

Quindi, come vedete dalla foto, ci siamo: vi presento il mio nuovo libro. L’ho intitolato: “Controcultura del Public Speaking. Perché non possiamo controllare le impressioni di chi ci ascolta”, già disponibile su Amazon sia in formato cartaceo che in formato Kindle. Continua a leggere →

Pubblicato in Ultimi aggiornamenti | Contrassegnato , , , , , , , , , |

È online il video del webinar di Patrick Facciolo “Perché non possiamo controllare le impressioni degli altri”

Mi piacerebbe potervi raccontare come controllare il giudizio delle persone, come usare la voce in modo persuasivo, come essere certi di dire sempre le cose giuste in ogni situazione.

Ma penso che questi obiettivi, in questi precisi termini, non siano raggiungibili. Perché non ci sono soltanto le parole che diciamo noi, ma c’è anche il “come” le nostre parole vengono ricevute. L’arte di parlare in pubblico si fa in due: la facciamo noi che parliamo, assieme a chi ci ascolta. Continua a leggere →

Pubblicato in Ultimi aggiornamenti | Contrassegnato , , , , , , , |

Mindfulness, filosofia e linguaggio nel Public Speaking: intervista a Patrick Facciolo

Recentemente sono stato ospite del podcast “Mettiamoci la voce” con Sandro Ghini, Maria Grazia Tirasso e Francesco Nardi, che mi hanno intervistato sui temi del Public Speaking, l’arte di parlare in pubblico.

Ho parlato ancora una volta dell’importanza della mindfulness (consapevolezza) per relazionarci meglio coi nostri pensieri, emozioni e sensazioni fisiche, e di quanto il linguaggio e la creazione di immagini con le parole possano aiutarci a comunicare con più precisione. Ho introdotto alcuni temi psicologici e filosofici (in particolare il concetto di “fenomenologia“) per spiegare quanto il Public Speaking sia un’esperienza che “fa parte” della vita, e non un’attività con regole ed etichette che gli appartengono in modo specifico.

In chiusura, ho invitato il pubblico a partecipare al mio webinar gratuito “Perché controllare le impressioni degli altri è un’illusione. L’arte di parlare in pubblico tra filosofia e psicologia“, che si terrà su Zoom venerdì 12 febbraio 2021 alle 21.00.

Per informazioni e iscrizioni al webinar: http://www.leimpressionideglialtri.it

© Patrick Facciolo – Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione.

Pubblicato in Ultimi aggiornamenti | Contrassegnato , , , , , , , , |

Parlare in pubblico: perché difendere il nostro diritto a non esporci

Parlare in pubblico può significare anche difendere il nostro diritto a non esporci: di fronte alla richiesta “ti va di dire due parole al microfono?”, per esempio, abbiamo diritto di domandarci se lo vogliamo fare veramente, e poi decidere.

In questo senso, credo ci torni utile la distinzione che già molti anni fa faceva il sociologo Erving Goffman tra i concetti di “ribalta” e “retroscena”, e al motto dei filosofi epicurei “lathe biosas”, vivi nascostamente.

Perché sì, anche il public speaker può vivere nascostamente, fino al momento preciso in cui sarà lui stesso a decidere, intenzionalmente, di parlare in pubblico, e non soltanto su sollecitazione di un altro relatore.

© Parlarealmicrofono.it – Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione.

P.S.: iscriviti al mio canale YouTube e ricevi periodicamente video come questo per imparare a parlare in pubblico in modo professionale.

Pubblicato in Ultimi aggiornamenti | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , |