Il mio blog: le tecniche per parlare in pubblico



Sono più efficaci i manifesti di Letta o Meloni? La teoria del “Locus of control”

Sono più efficaci i manifesti elettorali di Giorgia Meloni o quelli di Enrico Letta? 

Ne parlo in questo video in meno di 120 secondi, alla luce della teoria psicologica del “Locus of control”.

 

I manifesti elettorali e la teoria del Locus of control

Osserviamo i manifesti elettorali di Enrico Letta e di Giorgia Meloni e analizziamoli insieme dal punto di vista dell’efficacia comunicativa.
Sul manifesto di Enrico Letta compare lo slogan “Scegli”. Si tratta di una richiesta che viene rivolta al destinatario della comunicazione, quella che in gergo si definisce Call to action, ovvero un invito all’azione.
Dall’altra parte leggiamo invece “Pronti”, un’espressione che ha un significato ben preciso. Il politico, infatti, ci sta comunicando che è pronto a fare qualcosa per il destinatario del messaggio.

In psicologia esiste un concetto che ci può aiutare a spiegare bene la differenza tra questi due passaggi, quello del locus of control. Da Wikipedia: 

La teoria del locus of control rappresenta, in psicologia, la modalità con cui un individuo ritiene che gli eventi della sua vita siano prodotti dai suoi comportamenti o azioni, oppure da cause esterne indipendenti dalla sua volontà.

Alla luce di questa teoria, possiamo notare come il manifesto di Giorgia Meloni rappresenti un esempio di locus of control interno, nel senso che il comunicatore si assume l’onere che la sua azione generi effetti nella realtà.
Nel manifesto di Enrico Letta, al contrario, il locus of control è esterno: “Scegli”. È il destinatario che, attraverso la sua azione, fa dispiegare degli effetti nella realtà.

 

Qual è la modalità comunicativa più efficace?

Da una parte abbiamo quindi un’offerta politica: “Pronti a risollevare l’Italia”, dall’altra siamo invece di fronte a una richiesta politica: “Scegli”. Nel primo caso si offre una soluzione, nel secondo si chiede di compiere un’azione.
Qual è allora, tra questi due messaggi, quello che possiamo considerare più efficace dal punto di vista del marketing politico? Beh, probabilmente lo scenario in cui il politico ci offre la soluzione, quindi quello proposto da Giorgia Meloni.

Questo ovviamente ci può piacere o meno. Dobbiamo però ricordarci sempre che, in condizioni di scarsità e di risparmio di risorse cognitive, la tendenza dell’individuo è quella di preferire chi offre una soluzione, rispetto a chi chiede di compiere un’azione.

Di conseguenza, in comunicazione politica, la modalità utilizzata nel manifesto di Giorgia Meloni potrebbe avere più successo.

 

© Patrick Facciolo – Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione.


Il mio corso online di Public Speaking


6 LEZIONI A DISTANZA DAL VIVO · LIBRO IN OMAGGIO · ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE

Clicca qui per saperne di più





.

.

Tag: , , , , , , , , ,


Libri Parlare in pubblico

Se sei interessato ai temi del Public Speaking e della comunicazione sui media, ho da poco pubblicato la raccolta di tutti i miei libri. Si intitola "Enciclopedia del Public Speaking", ed è disponibile su Amazon.

Quali parole scegliere quando dobbiamo parlare in pubblico? Come favorire l'attenzione di chi ci ascolta? Come esprimere i nostri contenuti in maniera efficace? Come relazionarci meglio con lo stress che proviamo sul palco? Sono solo alcune domande a cui cerco di rispondere in maniera esaustiva in oltre 450 pagine.

"Enciclopedia del Public Speaking" è la raccolta dei miei primi cinque libri: "Crea immagini con le parole" (2013), "Il pubblico non è una mucca da contenuti" (2014), "Appunti di dizione" (2016), "Parlare al microfono" (2017) e "Parlare in pubblico con la mindfulness" (2019).

Enciclopedia del Public Speaking è disponibile su Amazon.





Copyright © Patrick Facciolo. Riservato ogni diritto e utilizzo. Monitoriamo costantemente la rete: il nostro team di legali interviene ogniqualvolta venga a conoscenza di copie e utilizzi non autorizzati dei contenuti.