-

Quali sono i migliori software di automazione radiofonica?

L’evoluzione tecnologica negli ultimi anni si è diffusa in tutti i settori, compreso ovviamente il mondo della radiofonia. L’informatizzazione ha infatti reso possibile lo sviluppo e la diffusione di software e procedure in grado non solo di semplificare il processo di messa in onda, ma anche di renderlo completamente automatico. Sono infatti ormai numerosi i software di automazione radiofonica che permettono di gestire in maniera autonoma la programmazione automatica del palinsesto.

Una tecnologia per tutti

L’automazione radiofonica oggi è una possibilità riservata non solo alle grandi radio, ma disponibile anche per piccole emittenti e web radio: i software in commercio sono infatti piuttosto numerosi e con range di prezzi diversificati, che li rendono in grado di soddisfare esigenze professionali di qualunque tipo e allo stesso tempo alla portata di tutte le tasche. In questo post ne passiamo in rassegna tre fra quelli più utilizzati.

ZaraRadio

Il primo dei software che recensiamo è ZaraRadio. Si tratta di una soluzione estremamente leggera ma altrettanto efficace, compatibile con tutte le più recenti versioni di Windows. Grazie a ZaraRadio possiamo impostare in maniera semplice e intuitiva il palinsesto della nostra radio, costruendo la playlist di brani che vogliamo in onda e avendo sempre sotto controllo tutta la programmazione giornaliera. Le numerose opzioni che il programma mette a disposizione ci permettono di gestire la dissolvenza dei brani, aggiungere pause tra un brano e l’altro, inserire il segnale orario e fornire indicazioni relative alla temperatura. ZaraRadio è un software distribuito da Kero Systems in due versioni: una freeware che include tutte le funzioni più comuni e una più completa – ZaraStudio – fornita al prezzo di 165€.

MB Studio

MB Studio è un programma che ci permette di gestire in maniera efficace ed intuitiva il flusso della nostra radio sia durante l’utilizzo in diretta sia in modalità automatica. Tutti i più comuni formati audio sono supportati da MB Studio, che ci dà la possibilità di creare le nostre playlist e di gestire la programmazione oraria di moltissimi elementi, come il punto ora, gli spot o i notiziari. Fra le funzioni più interessanti che MB Studio mette a disposizione, possiamo segnalare quella di voice tracking, ossia la sovrapposizione automatica di voce e musica per simulare la diretta, e la possibilità di preascoltare ogni evento grazie al supporto per due schede audio o per schede audio con uscite multiple. Particolarmente interessante per la gestione della diretta è il servizio di SMS e mailing integrato grazie al quale possiamo restare in contatto con gli ascoltatori e la funzione Musicline, che permette al pubblico di scegliere una canzone da mandare in onda semplicemente inviando una mail o un messaggio. MB Studio è disponibile in quattro diverse versioni: oltre alle versioni demo e client (gratuite),  la versione lite (299€ + IVA) – adatta per realtà di dimensioni ridotte come web radio e piccoli negozi – e la versione pro (750€ oltre IVA), in grado di soddisfare le esigenze di stazioni FM.

Station Playlist

La software house neozelandese Station Playlist produce numerosi software di automazione radiofonica a prezzi decisamente competitivi. Station Playlist Studio è un player che permette di gestire in maniera efficace la diretta radiofonica e di mandare in onda le nostre playlist mixate in maniera ottimale senza necessità di intervenire direttamente. Benché Station Playlist Studio sia compatibile con il comune formato di playlist m3u, i risultati migliori si ottengono utilizzandolo insieme a Station Playlist Creator, il programma della suite che gestisce la creazione delle playlist da mandare in onda secondo le preferenze dell’utente. Il software, oltre alle caratteristiche standard, presenta numerose funzioni avanzate, come il voice tracking e l’impostazione di diversi criteri di selezione della musica da mandare in onda: possiamo, ad esempio, decidere che un certo brano sia trasmesso solo in determinati orari, o ancora solo in alcuni periodi dell’anno. Station Playlist, grazie a funzioni come la visualizzazione del titolo della canzone in onda e l’integrazione con siti internet dove è possibile acquistare il brano o l’intero album è una suite adatta anche per le web radio. I software che la compongono possono essere acquistati insieme o separatamente, sia in versione standard sia in versione pro. Il bundle che comprende Station Playlist Creator e Statio Playlist studio in versione standard è in vendita al prezzo di 165€, mentre per la versione pro è necessario aggiungere altri 185€.

© Parlarealmicrofono.it – Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione anche parziale.



Questa voce è stata pubblicata in Ultimi aggiornamenti e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , .

I commenti sono chiusi.

Libri Parlare in pubblico

Se sei interessato ai temi del Public Speaking e della comunicazione sui media, ho da poco pubblicato la raccolta di tutti i miei libri. Si intitola "Enciclopedia del Public Speaking", ed è disponibile su Amazon.

Quali parole scegliere quando dobbiamo parlare in pubblico? Come favorire l'attenzione di chi ci ascolta? Come esprimere i nostri contenuti in maniera efficace? Come relazionarci meglio con lo stress che proviamo sul palco? Sono solo alcune domande a cui cerco di rispondere in maniera esaustiva in oltre 450 pagine.

"Enciclopedia del Public Speaking" è la raccolta dei miei primi cinque libri: "Crea immagini con le parole" (2013), "Il pubblico non è una mucca da contenuti" (2014), "Appunti di dizione" (2016), "Parlare al microfono" (2017) e "Parlare in pubblico con la mindfulness" (2019).

Enciclopedia del Public Speaking è disponibile su Amazon.