Il mio blog: le tecniche per parlare in pubblico



Papa Francesco ospite da Fabio Fazio: come ha comunicato?

Qualche giorno fa i miei follower su Tik Tok mi hanno chiesto di commentare la comunicazione di Papa Francesco, ospite di Fabio Fazio nel corso della trasmissione Che tempo che fa.

In questo video vediamo un estratto della puntata e poi lo commentiamo insieme.

 

LE PAROLE AD ALTO VALORE D’IMMAGINE NEL RACCONTO DI PAPA FRANCESCO

“La prima cosa che volevo fare era il macellaio. Perché? Per i soldi, perché quando andavo con la mamma o con la nonna a fare la spesa vedevo che il macellaio aveva una borsa e metteva dentro tanti soldi”.

Papa Francesco ospite di “Che tempo che fa” su Rai Tre, domenica 7 febbraio 2022

Ho scelto questo passaggio perché contiene una caratteristica fondamentale del linguaggio utilizzato da Papa Francesco: l’alto valore d’immagine delle parole.

Nel suo racconto, come in tante altre comunicazioni di Papa Francesco, noi riusciamo chiaramente a vedere quello che dice. Le parole che utilizza, infatti, ci permettono di visualizzare una situazione, un contesto: lui che da bambino va dal macellaio insieme alla mamma e alla nonna, e la scena che lo porta a desiderare di fare lo stesso lavoro, dopo aver visto il macellaio inserire tanti soldi all’interno di una borsa. Un gesto che addirittura riproduce con le mani, rendendo ancora meglio l’idea.

In questo modo, quindi, noi ci figuriamo quell’immagine, la rappresentiamo mentalmente, ricorrendo a quel meccanismo psicologico che va sotto il nome di immagine mentale, e che ha una capacità importantissima: quella di attivare le aree del cervello che abitualmente si attivano quando guardiamo per davvero la realtà. Nel momento in cui immaginiamo qualcosa in movimento, infatti, attiviamo la corteccia visiva e il cervelletto, quelle stesse aree che abitualmente utilizziamo anche per guardare la realtà effettiva.

 

PAROLE ASTRATTE VS. PAROLE CONCRETE

Quanto detto finora non significa che si tratti necessariamente di una strategia comunicativa studiata di proposito. Semplicemente ci sono dei comunicatori, e Papa Francesco è uno di questi, che preferiscono esprimersi utilizzando parole concrete, quelle che ci permettono di vedere le cose, rispetto a quelle astratte, decisamente meno efficaci da questo punto di vista.

Il vantaggio in termini di comunicazione (e le neuroscienze ce lo insegnano), è che le parole con un valore d’immagine più alto vengono ricordate più facilmente. Questo è un tema che la psicologia ha studiato molto bene all’interno della cosiddetta teoria della doppia codifica ed è un elemento di cui implicitamente Papa Francesco (così come tanti altri grandi comunicatori) ha padronanza, forse senza nemmeno sapere che sta utilizzando un metodo estremamente efficace dal punto di vista comunicativo.

 

© Patrick Facciolo – Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione.


Il mio corso online di Public Speaking


6 LEZIONI A DISTANZA DAL VIVO · LIBRO IN OMAGGIO · ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE

Clicca qui per saperne di più



The following two tabs change content below.

Dott. Patrick Facciolo

Insegno Public Speaking perché per me è importante che le persone si sentano ascoltate. Realizzo corsi individuali, aziendali e di gruppo, in presenza in tutta Italia e online attraverso Zoom. Diplomato al liceo classico, laureato in Scienze e tecniche psicologiche, in Filosofia e in Scienze politiche, master universitario di primo livello in Counseling relazionale nei contesti scolastici, educativi e socio-sanitari, sono iscritto all’Ordine degli Psicologi della Lombardia in qualità di Dottore in tecniche psicologiche per i contesti sociali, organizzativi e del lavoro. Da oltre quattordici anni sono iscritto all’Ordine dei Giornalisti. In questi anni ho pubblicato 7 libri, i più importanti dei quali sono “Crea immagini con le parole” (2013) e “Parlare in pubblico con la mindfulness” (2019), disponibili su Amazon.



.

.

Tag: , , , , , , , , , , , , ,


Libri Parlare in pubblico

Se sei interessato ai temi del Public Speaking e della comunicazione sui media, ho da poco pubblicato la raccolta di tutti i miei libri. Si intitola "Enciclopedia del Public Speaking", ed è disponibile su Amazon.

Quali parole scegliere quando dobbiamo parlare in pubblico? Come favorire l'attenzione di chi ci ascolta? Come esprimere i nostri contenuti in maniera efficace? Come relazionarci meglio con lo stress che proviamo sul palco? Sono solo alcune domande a cui cerco di rispondere in maniera esaustiva in oltre 450 pagine.

"Enciclopedia del Public Speaking" è la raccolta dei miei primi cinque libri: "Crea immagini con le parole" (2013), "Il pubblico non è una mucca da contenuti" (2014), "Appunti di dizione" (2016), "Parlare al microfono" (2017) e "Parlare in pubblico con la mindfulness" (2019).

Enciclopedia del Public Speaking è disponibile su Amazon.





Copyright © Patrick Facciolo. Riservato ogni diritto e utilizzo. Monitoriamo costantemente la rete: il nostro team di legali interviene ogniqualvolta venga a conoscenza di copie e utilizzi non autorizzati dei contenuti.