Il mio blog: le tecniche per parlare in pubblico



Giletti ha usato la stessa tecnica di Orsini, ma questa volta non ha funzionato

Massimo Giletti, durante l’intervista alla giornalista russa Maria Zakharova a “Non è l’Arena”, ha utilizzato una delle tecniche di comunicazione usate abitualmente da Alessandro Orsini.

Eppure non ha avuto lo stesso risultato in termini di efficacia comunicativa.

La tecnica del rinforzo nella comunicazione di Massimo Giletti

Vediamo un estratto dell’intervista e analizziamo le modalità comunicative utilizzate da Giletti.

“Lei su questo ha ragione, non abbiamo guardato”.

“Noi saremo responsabili, e sicuramente l’Occidente, lo ripeto, ha delle colpe”.

“Lei ha ragione, lei ha ragione quando dice…”

Vi ho già parlato più volte della tecnica del rinforzo, cioè il fatto di offrire una ricompensa (in questo caso verbale) per poter ricevere in cambio un comportamento di apertura verso la nostra comunicazione. Si tratta di una modalità che Alessandro Orsini utilizza spesso in televisione, e di cui ho parlato anche recentemente all’interno di un mio video.

 

Stessa tecnica, utilizzi diversi: un confronto tra Alessandro Orsini e Massimo Giletti

Anche Massimo Giletti, in questo caso, ricorre alla tecnica comunicativa del rinforzo. Tuttavia possiamo individuare alcune differenze importanti nelle due modalità. Vediamo infatti che Orsini si rivolge al suo interlocutore in questo modo:

“Intanto per me è un privilegio avere un dialogo con un ambasciatore del suo calibro. Vorrei dire però che non sono d’accordo con lei.”

La differenza sostanziale è che, mentre Orsini utilizza il rinforzo per dare la sanzione all’interlocutore, Giletti lo usa per fare una domanda, ed è lui a ricevere la sanzione dall’interlocutore stesso. Questo aspetto risulta particolarmente evidente se ci soffermiamo sulla risposta della giornalista russa Maria Zakharova nel corso dell’intervista di Giletti.

“Io ho l’impressione che lei non sia cittadino italiano, come se lei fosse arrivato una settimana fa sul pianeta Terra. Lei dice cose che però mi sembrano molto semplificate. I bambini parlano in questo modo di solito”.

In altre parole, nella comunicazione di Alessandro Orsini il rinforzo precede la sanzione: dico una cosa positiva per poi sanzionarti. Nel caso di Massimo Giletti, invece, viene sì dato un riconoscimento verbale, ma si lascia all’altra persona il potere di decidere cosa farne.

“Io sono venuto qui, fino a Mosca, prendendomi anche delle critiche, mettendole in preventivo. Ma proprio perché so che lei accetta il confronto”.

E questo, dal punto di vista comunicativo, può risultare molto rischioso, perché è un po’ come se consegnassi un dono a una persona e quella persona non solo non lo accettasse, ma me lo rispedisse indietro tirandomelo addosso.

In conclusione, negli esempi che abbiamo analizzato siamo di fronte a due tecniche simili, con la differenza che Alessandro Orsini, dopo il rinforzo, utilizza un’affermazione. Massimo Giletti, invece, non sceglie di affermare, bensì di chiedere (rinforzo più domanda).

E la posizione di Giletti risulta sicuramente molto più rischiosa dal punto di vista dell’efficacia comunicativa.

Altri approfondimenti sulla comunicazione di Alessandro Orsini

Se siete interessati alla comunicazione di Alessandro Orsini e volete scoprire altre tecniche utilizzate nei suoi discorsi, potete approfondire l’argomento leggendo anche questi post:

Come comunica Alessandro Orsini. Perché è sbagliato censurarlo e il rischio “Effetto Streisand”.

Lo scontro tra Alessandro Orsini e Vittorio Parsi a Cartabianca: analisi della comunicazione.

Orsini Parla di “modalità codice binario”. Ma che cosa vuol dire?

 

© Patrick Facciolo – Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione.


Il mio corso online di Public Speaking


6 LEZIONI A DISTANZA DAL VIVO · LIBRO IN OMAGGIO · ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE

Clicca qui per saperne di più



The following two tabs change content below.

Dott. Patrick Facciolo

Insegno Public Speaking perché per me è importante che le persone si sentano ascoltate. Realizzo corsi individuali, aziendali e di gruppo, in presenza in tutta Italia e online attraverso Zoom. Diplomato al liceo classico, laureato in Scienze e tecniche psicologiche, in Filosofia e in Scienze politiche, master universitario di primo livello in Counseling relazionale nei contesti scolastici, educativi e socio-sanitari, sono iscritto all’Ordine degli Psicologi della Lombardia in qualità di Dottore in tecniche psicologiche per i contesti sociali, organizzativi e del lavoro. Da oltre quattordici anni sono iscritto all’Ordine dei Giornalisti. In questi anni ho pubblicato 7 libri, i più importanti dei quali sono “Crea immagini con le parole” (2013) e “Parlare in pubblico con la mindfulness” (2019), disponibili su Amazon.



.

.

Tag: , , , , , , , , , , , , , ,


Libri Parlare in pubblico

Se sei interessato ai temi del Public Speaking e della comunicazione sui media, ho da poco pubblicato la raccolta di tutti i miei libri. Si intitola "Enciclopedia del Public Speaking", ed è disponibile su Amazon.

Quali parole scegliere quando dobbiamo parlare in pubblico? Come favorire l'attenzione di chi ci ascolta? Come esprimere i nostri contenuti in maniera efficace? Come relazionarci meglio con lo stress che proviamo sul palco? Sono solo alcune domande a cui cerco di rispondere in maniera esaustiva in oltre 450 pagine.

"Enciclopedia del Public Speaking" è la raccolta dei miei primi cinque libri: "Crea immagini con le parole" (2013), "Il pubblico non è una mucca da contenuti" (2014), "Appunti di dizione" (2016), "Parlare al microfono" (2017) e "Parlare in pubblico con la mindfulness" (2019).

Enciclopedia del Public Speaking è disponibile su Amazon.





Copyright © Patrick Facciolo. Riservato ogni diritto e utilizzo. Monitoriamo costantemente la rete: il nostro team di legali interviene ogniqualvolta venga a conoscenza di copie e utilizzi non autorizzati dei contenuti.