Il mio blog: le tecniche per parlare in pubblico

La risposta di Geolier in conferenza stampa: dal “messaggio io” al linguaggio di processo

In questo video vi spiego in 90 secondi perché Geolier ha risposto in maniera efficace alla domanda che gli è stata posta in conferenza stampa a Sanremo.

Domanda in conferenza stampa: “Non ti senti di aver rubato un po’ la vittoria di ieri? Io fossi in te mi sentirei un po’ a disagio” – “Mi sento di a disagio a rispondere a questa domanda”.

In questa risposta possiamo trovare almeno due grandi tecniche psicologiche di riferimento. Una è quella di Thomas Gordon del “messaggio io“. Ovvero: esprimo un mio stato interno, anziché attaccare il prossimo. Dall’altra parte quella del linguaggio di processo di Marshall Rosenberg, cioè descrivo il mio bisogno anziché attaccare l’interlocutore.

“Non mi sento di aver rubato, è una brutta parola questa.”

Anche in questo passaggio abbiamo un’espressione di verità soggettiva, quindi un “I message” e un linguaggio di processo. Dall’altra parte c’è il limite dell’uso della negazione, quello che già ci raccontava già Dostoevsky nell’800, quando faceva l’esempio dell’orso in cui diceva: “Provate a non pensare a un pensare all’orso bianco e vi tornerà costantemente in mente”.

C’è da dire che quando Geolier aggiunge che “è una brutta parola”, questo passaggio riporta l’attenzione sul tema dell’interazione. Ovvero continua a descrivere l’interazione tra sé e la persona che gli ha posto la domanda. Questo, dal punto di vista della comunicazione, risulta molto efficace. Perché si evita la contesa personale, e si risponde con l’espressione della propria verità soggettiva.

 

© Patrick Facciolo – Riservato ogni diritto e utilizzo. Vietata la riproduzione anche parziale.



Corso online di Public Speaking con Patrick Facciolo


6 LEZIONI A DISTANZA DAL VIVO · LIBRO IN OMAGGIO · ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE

Clicca qui per saperne di più



The following two tabs change content below.

Dott. Patrick Facciolo

Mi occupo di Public Speaking perché per me è importante che le persone si sentano ascoltate. Realizzo corsi individuali, aziendali e di gruppo, in presenza in tutta Italia e online attraverso Zoom. Diplomato al liceo classico, laureato in Scienze e tecniche psicologiche, in Filosofia e in Scienze politiche, master universitario di primo livello in Counseling relazionale nei contesti scolastici, educativi e socio-sanitari, sono iscritto all’Ordine degli Psicologi della Lombardia in qualità di Dottore in tecniche psicologiche per i contesti sociali, organizzativi e del lavoro. Da oltre quindici anni sono iscritto all’Ordine dei Giornalisti. Non amo la definizione di esperto di comunicazione e di esperto di Public Speaking, perché è una conquista da dimostrare sul campo, con le proprie competenze e i propri titoli. Apprezzo che mi venga detto, non lo sentirete dire da me. In questi anni ho pubblicato 9 libri, i più importanti dei quali sono “Crea immagini con le parole” (2013), “Parlare in pubblico con la mindfulness” (2019), e "Contro le metafore" (2022), disponibili su Amazon.
Tag: , , , , ,


Libri Parlare in pubblico

Se sei interessato ai temi del Public Speaking e della comunicazione sui media, ho da poco pubblicato la raccolta di tutti i miei libri. Si intitola "Enciclopedia del Public Speaking", ed è disponibile su Amazon.

Quali parole scegliere quando dobbiamo parlare in pubblico? Come favorire l'attenzione di chi ci ascolta? Come esprimere i nostri contenuti in maniera efficace? Come relazionarci meglio con lo stress che proviamo sul palco? Sono solo alcune domande a cui cerco di rispondere in maniera esaustiva in oltre 450 pagine.

"Enciclopedia del Public Speaking" è la raccolta dei miei primi cinque libri: "Crea immagini con le parole" (2013), "Il pubblico non è una mucca da contenuti" (2014), "Appunti di dizione" (2016), "Parlare al microfono" (2017) e "Parlare in pubblico con la mindfulness" (2019).

Enciclopedia del Public Speaking è disponibile su Amazon.





Copyright © Patrick Facciolo. Riservato ogni diritto e utilizzo. Monitoriamo costantemente la rete: il nostro team di legali interviene ogniqualvolta venga a conoscenza di copie e utilizzi non autorizzati dei contenuti.