Il mio blog: le tecniche per parlare in pubblico

Elly Schlein e l’uso delle negazioni non richieste

La segretaria del Partito Democratico Elly Schlein dice in un’intervista a Repubblica che il confronto tv non le fa nessuna paura.

Bene, ma perché ce lo dice, se nessuno gliel’ha chiesto?

Ancora una volta si tratta di una smentita a una notizia inesistente, come spesso accade quando si fa pessima comunicazione politica.

La giornalista di Repubblica chiede a Schlein: “Meloni è pronta a un duello tv: vuole tagliare fuori Conte perché teme lei meno del leader M5S?”.

Ed Elly Schlein risponde: “[…] Non mi fa nessuna paura, anche se hanno provato a dirlo dopo il mio rifiuto di partecipare alla loro festa di partito”.

Ma se Elly Schlein non prova nessuna paura, perché evocare proprio quel concetto, a maggior ragione se non faceva parte della domanda? Nessuno gliel’aveva chiesto, nessuno gliel’aveva obiettato. Eppure lei ce lo dice, e noi cominciamo paradossalmente a pensarlo proprio da quel momento.

 

Le negazioni, un classico della comunicazione politica italiana

Siamo alle solite: è toccato a Giuseppe Conte (“questo governo non lavora col favore delle tenebre”), è toccato a Giorgia Meloni (“ma io ho la coscienza a posto”) e oggi tocca a Elly Schlein (“Meloni non mi fa nessuna paura”). Il rapporto dei politici italiani con l’uso delle negazioni e con le immagini mentali è semplicemente disastroso. Perché non hanno ancora capito che negare significa affermare due volte.

Si tratta della prima regola della comunicazione politica in tutto il mondo, eppure in Italia non l’abbiamo ancora imparata: “Una smentita è una notizia data due volte”. Lo raccontava decenni fa il giornalista Mario Missiroli, e a distanza di quegli stessi decenni, ancora una volta, i politici italiani mancano un’occasione: quella di comprendere che se parli di una cosa, metti al corrente di quella cosa anche chi, fino a un attimo prima, a quella cosa non aveva pensato.

È l’abc della comunicazione. Ma ancora una volta i politici italiani (o i loro consulenti, e peggio mi sento), evidentemente non lo ritengono un elemento importante.

Che disastro, per essere nel 2024.

 

© Patrick Facciolo – Riservato ogni diritto e utilizzo. Vietata la riproduzione anche parziale.



Corso online di Public Speaking con Patrick Facciolo


6 LEZIONI A DISTANZA DAL VIVO · LIBRO IN OMAGGIO · ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE

Clicca qui per saperne di più



The following two tabs change content below.

Dott. Patrick Facciolo

Mi occupo di Public Speaking perché per me è importante che le persone si sentano ascoltate. Realizzo corsi individuali, aziendali e di gruppo, in presenza in tutta Italia e online attraverso Zoom. Diplomato al liceo classico, laureato in Scienze e tecniche psicologiche, in Filosofia e in Scienze politiche, master universitario di primo livello in Counseling relazionale nei contesti scolastici, educativi e socio-sanitari, sono iscritto all’Ordine degli Psicologi della Lombardia in qualità di Dottore in tecniche psicologiche per i contesti sociali, organizzativi e del lavoro. Da oltre quindici anni sono iscritto all’Ordine dei Giornalisti. Non amo la definizione di esperto di comunicazione e di esperto di Public Speaking, perché è una conquista da dimostrare sul campo, con le proprie competenze e i propri titoli. Apprezzo che mi venga detto, non lo sentirete dire da me. In questi anni ho pubblicato 9 libri, i più importanti dei quali sono “Crea immagini con le parole” (2013), “Parlare in pubblico con la mindfulness” (2019), e "Contro le metafore" (2022), disponibili su Amazon.
Tag: , , , , , ,


Libri Parlare in pubblico

Se sei interessato ai temi del Public Speaking e della comunicazione sui media, ho da poco pubblicato la raccolta di tutti i miei libri. Si intitola "Enciclopedia del Public Speaking", ed è disponibile su Amazon.

Quali parole scegliere quando dobbiamo parlare in pubblico? Come favorire l'attenzione di chi ci ascolta? Come esprimere i nostri contenuti in maniera efficace? Come relazionarci meglio con lo stress che proviamo sul palco? Sono solo alcune domande a cui cerco di rispondere in maniera esaustiva in oltre 450 pagine.

"Enciclopedia del Public Speaking" è la raccolta dei miei primi cinque libri: "Crea immagini con le parole" (2013), "Il pubblico non è una mucca da contenuti" (2014), "Appunti di dizione" (2016), "Parlare al microfono" (2017) e "Parlare in pubblico con la mindfulness" (2019).

Enciclopedia del Public Speaking è disponibile su Amazon.





Copyright © Patrick Facciolo. Riservato ogni diritto e utilizzo. Monitoriamo costantemente la rete: il nostro team di legali interviene ogniqualvolta venga a conoscenza di copie e utilizzi non autorizzati dei contenuti.