Come affrontare l’imbarazzo della webcam: 3 spunti di consapevolezza

“Affrontare l’imbarazzo”, senza scacciarlo

Come affrontare l’imbarazzo della webcam: se un po’ mi conoscete sapete che in questi casi non amo il verbo “scacciare”, “risolvere” o “allontanare”. Questo perché se l’imbarazzo c’è, è qualcosa che evidentemente aveva ragione di emergere in un dato momento, e non sempre dobbiamo spazzare via tutto così di fretta, ammesso che poi si possa davvero farlo poi con tutta questa semplicità.

Cominciamo col raccontare che non è la webcam a crearci imbarazzo, ma che siamo noi a provare imbarazzo rispetto alla webcam: questa è una sfumatura da sottolineare molte volte in cui parliamo di stress. In generale, possiamo dire che la webcam è uno stressor neutro, cioè non è la webcam di per sé che ci stressa, ma siamo noi a valutare questa esperienza come eccedente le nostre risorse.

Questo è un tema molto importante, perché se capiamo che non è la webcam in sé il problema, ma il fatto che è la richiesta dell’ambiente a eccedere le nostre risorse attuali, sappiamo che possiamo lavorare su quest’area per migliorare il nostro rapporto con questa esperienza. Continua a leggere →

Pubblicato in Ultimi aggiornamenti | Contrassegnato , , , , , , , , , , , |

Auguri alla mia idea più preziosa: Parlarealmicrofono.it compie 10 anni


Oggi l’idea più importante della mia vita compie 10 anni.
Quel giorno, il 17 aprile 2010, pensavo che oltre a fare radio avrei voluto tenere dei corsi di comunicazione, e che avrei avuto bisogno di un sito per poterlo raccontare. Dieci anni fa esatti ho dato un nome a quel progetto, che si chiama ancora oggi “Parlare al microfono”, e ne ho registrato il dominio.

Oggi, dopo 10 anni di corsi prevalentemente in aula, ho tenuto una lezione online per centinaia di professionisti del settore medico, collegati in diretta con me da tutta Italia, grazie a persone che stimano il mio lavoro e hanno creduto in me per lo svolgimento di questo corso.

Non ero ovviamente in un’aula tradizionale, ma nella mia postazione video, con computer, luci, telecamera, virtual set e microfoni. Una lezione a tutti gli effetti, ma in diretta web.

È una nuova frontiera del mio lavoro che sta cambiando, giorno dopo giorno. Resta immutata la mia intenzione originaria: dare una mano alle persone, ai professionisti, alle aziende, perché possano migliorare la loro comunicazione.

Oggi faccio gli auguri alla mia idea più preziosa, e ringrazio me stesso per averci visto lontano. Grazie anche a chi in questi dieci anni c’è stato, in aula, di persona, a distanza, e a chi ancora oggi dimostra di avere tanta fiducia in me.

Patrick Facciolo
Dottore in tecniche psicologiche
Giornalista radiotelevisivo

Pubblicato in Ultimi aggiornamenti | Contrassegnato , , , , , |

Il discorso di Giuseppe Conte e il governo che “non lavora col favore delle tenebre”

“Questo governo non lavora col favore delle tenebre”. Molti giornali stanno parlando di questa frase pronunciata da Giuseppe Conte durante la conferenza stampa di ieri sera. Ed è una frase che secondo me ha un problema: è difficile da capire.

Leggiamo l’intero passaggio del suo intervento:

“Questo governo non lavora col favore delle tenebre, questo governo guarda in faccia gli italiani e parla con chiarezza. Se ha qualche proposta da portare, la porta chiaramente guardando negli occhi gli italiani.”

Come possiamo facilmente notare, si tratta di due distinte metafore in due frasi ravvicinate. La prima riguarda “il favore delle tenebre”, la seconda il “guardare negli occhi gli italiani”.

Facciamo attenzione alle parole: un governo non può “guardare in faccia” gli italiani, semplicemente perché un governo (che è un’entità astratta) non può compiere l’azione di “guardare in faccia”. Semmai sono i singoli ministri, le persone che fanno parte del governo a parlare agli italiani, non a “guardarle in faccia”. I ministri possono parlare davanti a una telecamera, fare conferenze stampa, ma nella realtà non possono “guardare in faccia gli italiani”. Possono farlo figurativamente appunto, ma non nella realtà.

Sembra una sfumatura linguistica, ma per l’ascoltatore il passaggio “il governo guarda in faccia gli italiani”, può risultare irrealistica, perché contiene elementi che non fanno parte della realtà che per davvero lo circonda. Continua a leggere →

Pubblicato in Ultimi aggiornamenti | Contrassegnato , , , , , |

Come parlare in pubblico sul web

Parlare in pubblico sul web è una delle sfide che da qui ai prossimi mesi attende molti professionisti, manager e imprese, in Italia e nel mondo. Alcuni giorni fa vi ho parlato come gestire meglio le riunioni online, e di alcune differenze tra la comunicazione web e quella in azienda.

Oggi estendiamo il campo a tutto il Public Speaking, e a come affrontare vere e proprie conferenze online all’interno di webinar e corsi, live e in registrata.

Parlare in pubblico sul web: analogie e differenze col Public Speaking tradizionale

La differenza tra il Public Speaking tradizionale e l’arte di parlare in pubblico sul web non sta nel suo scopo (che resta sempre e comunque quello di comunicare, cioè di “mettere in comune” dei contenuti), ma nel contesto e nell’ambientazione. Continua a leggere →

Pubblicato in Ultimi aggiornamenti | Contrassegnato , , , , , , , |

Gratis la guida in PDF “Come gestire le riunioni online”


Lo scorso 27 marzo ho pubblicato sulle mie piattaforme una puntata audio del mio podcast dedicata a come gestire web meeting, webinar e conferenze a distanza. Ho ricevuto molti apprezzamenti, e per questo ho deciso di creare un PDF con la trascrizione integrale della puntata, che potete scaricare gratuitamente qui sotto.

L’ho integrata con alcune immagini di esempio e grafiche dedicate: ne sono uscite 20 pagine fitte fitte, con casi ed esempi pratici.

In questo PDF gratuito trovi 20 pagine di regole e consigli per condurre una riunione online, gestire meglio i tempi, l’interazione con il pubblico, il linguaggio verbale e non verbale, gli sfondi dietro di te e le inquadrature.

Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla mia newsletter e ricevere gratis la guida in formato PDF.

Pubblicato in Ultimi aggiornamenti | Contrassegnato , , , , , , , , , |