Il mio blog



Lo schiaffo di Will Smith alla notte degli Oscar era preparato? 4 argomenti tecnici per rispondere

In questo video propongo 4 argomenti di tecnica della comunicazione per rispondere a una domanda: lo schiaffo di Will Smith a Chris Rock durante la Notte degli Oscar era preparato?

 

Argomento 1: la risata di Will Smith e i sottintesi della battuta di Chris Rock

Cominciamo analizzando la frase che Chris Rock rivolge a Jada Pinkett:

“Jada, ti voglio bene. Soldato Jane 2, non vedo l’ora di vederlo”.

Il primo argomento che viene proposto da chi sostiene che si tratti di una scena preparata è che Will Smith abbia riso alla battuta di Chris Rock. Il punto, tuttavia, è che quella battuta era piena di sottintesi: faceva infatti riferimento a un film del 1997, Soldato Jane, con Demi Moore come protagonista, che per l’occasione si era rasata i capelli a zero.

Per capirla bisognava quindi decodificare una serie di analogie che richiedevano tempo per essere comprese. Proprio per questo motivo è plausibile che Will Smith abbia impiegato qualche istante prima di decodificare e comprendere fino in fondo il significato delle parole di Chris Rock, e che il sorriso iniziale fosse in realtà un sorriso di circostanza.

 

Argomento 2: il rumore dello schiaffo sul microfono

La seconda critica che viene mossa all’autenticità di questa scena è il rumore dello schiaffo di Will Smith, che secondo alcuni sarebbe troppo autentico, troppo realistico. Anche in questo caso, però, c’è una spiegazione. La ripresa microfonica è fatta attraverso un microfono lavalier, simile a quello che indosso io in questo video di commento.

È quindi estremamente ravvicinata rispetto al movimento, tanto che si sente il passaggio della mano su quella che potrebbe essere la superficie della giacca o proprio della capsula del microfono.

 

Argomenti 3 e 4: la ripresa microfonica ambientale della frase di Will Smith dalla platea, e la pausa di Chris Rock

Un terzo aspetto importante è l’audio della frase che pronuncia Will Smith dalla platea verso il palco. Se questa scena fosse stata preparata, i microfoni ambientali posizionati in sala si sarebbero sentiti molto di più. In questo caso, invece, l’audio sembra provenire addirittura dal microfono lavalier di Chris Rock a distanza.

Infine, un ultimo elemento da osservare è la pausa di Chris Rock dopo lo schiaffo. Si può infatti notare una lunga esitazione da parte sua, aspetto che ci fa propendere ulteriormente per l’autenticità della scena.

 

© Patrick Facciolo – Riservato ogni diritto e utilizzo. Vietata la riproduzione anche parziale.


Il mio corso online di Public Speaking


6 LEZIONI A DISTANZA · LIBRO IN OMAGGIO · ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE

Clicca qui per saperne di più



The following two tabs change content below.

Dott. Patrick Facciolo

Insegno Public Speaking perché per me è importante che le persone si sentano ascoltate. Realizzo corsi individuali, aziendali e di gruppo, in presenza in tutta Italia e online attraverso Zoom. Diplomato al liceo classico, laureato in Scienze e tecniche psicologiche, in Filosofia e in Scienze politiche, master universitario di primo livello in Counseling relazionale nei contesti scolastici, educativi e socio-sanitari, sono iscritto all’Ordine degli Psicologi della Lombardia in qualità di Dottore in tecniche psicologiche per i contesti sociali, organizzativi e del lavoro. Da oltre quattordici anni sono iscritto all’Ordine dei Giornalisti. In questi anni ho pubblicato 7 libri, i più importanti dei quali sono “Crea immagini con le parole” (2013) e “Parlare in pubblico con la mindfulness” (2019), disponibili su Amazon.



.

.

Tag: , , , ,


Libri Parlare in pubblico

Se sei interessato ai temi del Public Speaking e della comunicazione sui media, ho da poco pubblicato la raccolta di tutti i miei libri. Si intitola "Enciclopedia del Public Speaking", ed è disponibile su Amazon.

Quali parole scegliere quando dobbiamo parlare in pubblico? Come favorire l'attenzione di chi ci ascolta? Come esprimere i nostri contenuti in maniera efficace? Come relazionarci meglio con lo stress che proviamo sul palco? Sono solo alcune domande a cui cerco di rispondere in maniera esaustiva in oltre 450 pagine.

"Enciclopedia del Public Speaking" è la raccolta dei miei primi cinque libri: "Crea immagini con le parole" (2013), "Il pubblico non è una mucca da contenuti" (2014), "Appunti di dizione" (2016), "Parlare al microfono" (2017) e "Parlare in pubblico con la mindfulness" (2019).

Enciclopedia del Public Speaking è disponibile su Amazon.





Copyright © Patrick Facciolo. Riservato ogni diritto e utilizzo. Monitoriamo costantemente la rete: il nostro team di legali interviene ogniqualvolta venga a conoscenza di copie e utilizzi non autorizzati dei contenuti.