Il mio blog: le tecniche per parlare in pubblico



Letta parla con Giorgia Meloni mettendosi la mano davanti alla bocca: analisi della comunicazione

Qualche giorno fa alcuni dei candidati alle prossime elezioni politiche si sono confrontati sul palco del Meeting di Rimini, l’evento organizzato da Comunione e Liberazione.

Che cosa ha detto Enrico Letta a Giorgia Meloni mettendosi la mano davanti alla bocca? Se ci concentriamo solo su questo, trascuriamo il suo errore di comunicazione.

Ne parlo in questo video in meno di 2 minuti.

Se analizziamo la scena in cui, poco prima dell’inizio del dibattito, Enrico Letta si rivolge a Giorgia Meloni coprendosi la bocca con la mano, possiamo individuare almeno tre problemi di comunicazione.

 

1. Il senso di esclusione del pubblico

Immaginate che a un certo punto, durante una cena a cui state partecipando, la persona che avete accanto metta la mano davanti alla bocca per parlare con qualcun altro. Come vi sentireste?
Ecco, questa è proprio una delle basi del Public Speaking, l’arte di parlare in pubblico: pensare a come si potrebbero sentire gli spettatori in funzione delle nostre azioni sul palco.

 

2. L’attenzione selettiva

Nel momento in cui Enrico Letta si mette la mano davanti alla bocca, la nostra attenzione viene richiamata proprio da quello specifico gesto. Per quale motivo? Perché si tratta di un gesto che interrompe il rituale di ribalta e di retroscena.
In quel contesto, infatti, Letta si trova in una condizione di ribalta, ma mette in atto un comportamento da retroscena, rivolgendosi a Giorgia Meloni in maniera confidenziale.
L’attenzione del pubblico si concentra quindi sul gesto, i giornali scrivono degli articoli in merito, e così si finisce per ottenere l’effetto opposto rispetto a quello che si vorrebbe.

 

3. Il problema ermeneutico

Coprendosi la bocca, infine, Enrico Letta impedisce al pubblico di decodificare le parole che sta dicendo a Giorgia Meloni, e in questo modo il rischio è che ciascuno spettatore dia una propria interpretazione di quello che potrebbe essere accaduto.
Così potremmo pensare che ci sia una certa complicità tra i due avversari politici, oppure qualcuno potrebbe addirittura formulare delle ipotesi sulle parole che si sono scambiati, scriverle su un giornale e alimentare delle immagini mentali, delle indiscrezioni.

E il risultato che otterremo, ancora una volta, sarà esattamente l’opposto di quello che ogni buon comunicatore dovrebbe desiderare per il proprio pubblico: la chiarezza esplicativa.

 

© Patrick Facciolo – Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione.


Il mio corso online di Public Speaking


6 LEZIONI A DISTANZA DAL VIVO · LIBRO IN OMAGGIO · ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE

Clicca qui per saperne di più



The following two tabs change content below.

Dott. Patrick Facciolo

Insegno Public Speaking perché per me è importante che le persone si sentano ascoltate. Realizzo corsi individuali, aziendali e di gruppo, in presenza in tutta Italia e online attraverso Zoom. Diplomato al liceo classico, laureato in Scienze e tecniche psicologiche, in Filosofia e in Scienze politiche, master universitario di primo livello in Counseling relazionale nei contesti scolastici, educativi e socio-sanitari, sono iscritto all’Ordine degli Psicologi della Lombardia in qualità di Dottore in tecniche psicologiche per i contesti sociali, organizzativi e del lavoro. Da oltre quattordici anni sono iscritto all’Ordine dei Giornalisti. In questi anni ho pubblicato 7 libri, i più importanti dei quali sono “Crea immagini con le parole” (2013) e “Parlare in pubblico con la mindfulness” (2019), disponibili su Amazon.



.

.

Tag: , , , , , , , ,


Libri Parlare in pubblico

Se sei interessato ai temi del Public Speaking e della comunicazione sui media, ho da poco pubblicato la raccolta di tutti i miei libri. Si intitola "Enciclopedia del Public Speaking", ed è disponibile su Amazon.

Quali parole scegliere quando dobbiamo parlare in pubblico? Come favorire l'attenzione di chi ci ascolta? Come esprimere i nostri contenuti in maniera efficace? Come relazionarci meglio con lo stress che proviamo sul palco? Sono solo alcune domande a cui cerco di rispondere in maniera esaustiva in oltre 450 pagine.

"Enciclopedia del Public Speaking" è la raccolta dei miei primi cinque libri: "Crea immagini con le parole" (2013), "Il pubblico non è una mucca da contenuti" (2014), "Appunti di dizione" (2016), "Parlare al microfono" (2017) e "Parlare in pubblico con la mindfulness" (2019).

Enciclopedia del Public Speaking è disponibile su Amazon.





Copyright © Patrick Facciolo. Riservato ogni diritto e utilizzo. Monitoriamo costantemente la rete: il nostro team di legali interviene ogniqualvolta venga a conoscenza di copie e utilizzi non autorizzati dei contenuti.