Il mio blog



Il segreto dei grandi leader: Simon Sinek e la teoria del “Golden Circle”

Il segreto dei grandi leader: Simon Sinek e la teoria del “Golden Circle”

“Tutti i grandi leader o le grandi organizzazioni che danno ispirazione, pensano, agiscono e comunicano allo stesso modo. Ed è esattamente l’opposto di chiunque altro”. Con queste parole Simon Sinek, antropologo prestato al marketing, ha introdotto ai Ted Talks del 2009 la sua teoria del Golden Circle, illustrata da tre cerchi concentrici e tre domande: perché? Come? Cosa?

Una teoria semplice ma efficace

Immaginate tre cerchi concentrici: partendo dal più grande troviamo la parola “cosa”, in quello più interno “come” e al centro “perché”. Per Simon Sinek ogni organizzazione o persona sa cosa fa, molti sanno come la fanno, ma pochi sanno perché lo fanno. E il perché si riferisce non al risultato ma allo scopo. Sinek sottolinea come il modo in cui pensiamo, agiamo e comunichiamo è dall’esterno verso l’interno del cerchio, dal “cosa” al “perché”. I leader o le organizzazioni ispiratrici, invece pensano, agiscono e comunicano dall’interno verso l’esterno, dal “perché” al “cosa”.

Ragione e sentimento

Secondo Sinek quando comunichiamo dall’esterno verso l’interno, la gente apprende molte informazioni attraverso il neocortex, la parte del cervello che governa pensieri razionali e linguaggio, ma che non guida il comportamento. Quando comunichiamo dall’interno verso l’esterno, parliamo al nostro sistema limbico, la parte del cervello che controlla le decisioni e il comportamento.

La filosofia dello “Start with why”

E qui, secondo Sinek, sta la chiave: “la gente non compra quello che fate, compra il motivo per cui lo fate”. Ci sono i leader, che detengono una posizione di potere e ci sono quelli che guidano, che ci ispirano. Seguiamo coloro che ci guidano, non perché dobbiamo, ma perché vogliamo. Sono coloro che cominciano con “perché” ad avere la capacità di ispirare la gente.

© Parlarealmicrofono.it – Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione anche parziale.

The following two tabs change content below.

Dott. Patrick Facciolo

Insegno Public Speaking perché per me è importante che le persone si sentano ascoltate. Realizzo corsi individuali, aziendali e di gruppo, in presenza in tutta Italia e online attraverso Zoom. Diplomato al liceo classico, laureato in Scienze e tecniche psicologiche, in Filosofia e in Scienze politiche, master universitario di primo livello in Counseling relazionale nei contesti scolastici, educativi e socio-sanitari, sono iscritto all’Ordine degli Psicologi della Lombardia in qualità di Dottore in tecniche psicologiche per i contesti sociali, organizzativi e del lavoro. Da oltre quattordici anni sono iscritto all’Ordine dei Giornalisti. In questi anni ho pubblicato 7 libri, i più importanti dei quali sono “Crea immagini con le parole” (2013) e “Parlare in pubblico con la mindfulness” (2019), disponibili su Amazon.



.

.

Tag: , , ,


Libri Parlare in pubblico

Se sei interessato ai temi del Public Speaking e della comunicazione sui media, ho da poco pubblicato la raccolta di tutti i miei libri. Si intitola "Enciclopedia del Public Speaking", ed è disponibile su Amazon.

Quali parole scegliere quando dobbiamo parlare in pubblico? Come favorire l'attenzione di chi ci ascolta? Come esprimere i nostri contenuti in maniera efficace? Come relazionarci meglio con lo stress che proviamo sul palco? Sono solo alcune domande a cui cerco di rispondere in maniera esaustiva in oltre 450 pagine.

"Enciclopedia del Public Speaking" è la raccolta dei miei primi cinque libri: "Crea immagini con le parole" (2013), "Il pubblico non è una mucca da contenuti" (2014), "Appunti di dizione" (2016), "Parlare al microfono" (2017) e "Parlare in pubblico con la mindfulness" (2019).

Enciclopedia del Public Speaking è disponibile su Amazon.





Copyright © Patrick Facciolo. Riservato ogni diritto e utilizzo. Monitoriamo costantemente la rete: il nostro team di legali interviene ogniqualvolta venga a conoscenza di copie e utilizzi non autorizzati dei contenuti.