Il mio blog



Oratori a confronto: chi avrebbe vinto tra Steve Jobs e Bill Gates?

Oratori a confronto: chi avrebbe vinto tra Steve Jobs e Bill Gates?

Nel mese di gennaio 2007 il CEO di Apple Steve Jobs e il presidente di Microsoft Bill Gates tennero entrambi delle presentazioni pubbliche in due diverse e importanti manifestazioni.

Il quotidiano online Seattle P-I (Post Intelligencer) mise allora a confronto l’efficacia dei loro messaggi, analizzando il testo di entrambi i discorsi.

L’analisi dei testi

Il quotidiano della città dello stato di Washington ha utilizzato un “tag-cloud generator”, un programma che individua le parole chiave più comunemente usate, di varie lunghezze, a seconda di quanto spesso vengono dette, e le racchiude in una ideale nuvola. Per capirci: meno parole (e più spesso ripetute) si trovano in questa nuvola, più efficace è il discorso.

Allo stesso modo hanno anche analizzato i testi per una valutazione delle competenze linguistiche, utilizzando un’applicazione del sito UsingEnglish.com. Il giornalista Todd Bishop il 14 gennaio del 2007 ha pubblicato un post con i risultati di queste analisi, dalle quali risulta che un oratore ha fatto molto meglio dell’altro.

Come leggere i risultati

Ecco qualche dettaglio per comprendere meglio i dati che seguono: la densità lessicale è un test progettato per mostrare quanto sia facile o difficile da leggere un testo (testi con una densità inferiore sono più facilmente comprensibili).

Le parole dure sono quelle con tre o più sillabe, questo valore percentuale viene poi utilizzato nel calcolo della leggibilità e difficoltà di un testo, da cui si ricava l’indice Gunning Fog che a sua volta è un test di leggibilità per mostrare quanto sia facile o difficile da leggere un testo e fornisce il numero di anni di istruzione di cui il lettore ha teoricamente bisogno per capire il paragrafo o il testo.

I risultati

Ed ecco i risultati (punteggi più bassi significano linguaggio più facile da capire). Steve Jobs, al “Macworld Conference and Expo” ha ottenuto: media di parole per frase 10.5, densità lessicale 16.5%, parole dure 2.9%, indice Gunning Fog 5.5 . Bill Gates, all’“International Consumer Electronics Show” ha ottenuto: media di parole per frase 21.6, densità lessicale 21.0%, parole dure 5.11%, indice Gunning Fog 10.7 .

And the winner is…

Anche se è difficile poter dire con certezza chi è stato nell’insieme della propria carriera l’oratore più efficace tra il compianto Steve Jobs e Bill Gates, nelle due specifiche circostanze del 2007 che hanno visto protagonisti ciascuno dei due individualmente, si può facilmente notare come sia stato Jobs ad aver avuto la meglio secondo i parametri riportati dal Seattle P-I (Post Intelligencer).

© Parlarealmicrofono.it – Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione anche parziale


Il mio corso online di Public Speaking


6 LEZIONI A DISTANZA · LIBRO IN OMAGGIO · ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE

Clicca qui per saperne di più





.

.

Tag: , , ,


Libri Parlare in pubblico

Se sei interessato ai temi del Public Speaking e della comunicazione sui media, ho da poco pubblicato la raccolta di tutti i miei libri. Si intitola "Enciclopedia del Public Speaking", ed è disponibile su Amazon.

Quali parole scegliere quando dobbiamo parlare in pubblico? Come favorire l'attenzione di chi ci ascolta? Come esprimere i nostri contenuti in maniera efficace? Come relazionarci meglio con lo stress che proviamo sul palco? Sono solo alcune domande a cui cerco di rispondere in maniera esaustiva in oltre 450 pagine.

"Enciclopedia del Public Speaking" è la raccolta dei miei primi cinque libri: "Crea immagini con le parole" (2013), "Il pubblico non è una mucca da contenuti" (2014), "Appunti di dizione" (2016), "Parlare al microfono" (2017) e "Parlare in pubblico con la mindfulness" (2019).

Enciclopedia del Public Speaking è disponibile su Amazon.





Don`t copy text!