-

Dubbi sull’italiano corretto? Niente paura: c’è l’Accademia della Crusca

Cari amici di Parlarealmicrofono.it,

in questi giorni in cui ricorre il 150° anniversario dell’unita d’Italia, parliamo di un’istituzione che tanto ha contribuito ad un aspetto fondamentale per la nascita di un paese davvero unitario: l’unificazione linguistica.

Stiamo naturalmente parlando dell’Accademia della Crusca, la più importante istituzione linguistica italiana. Fondata a Firenze nel 1583, l’Accademia nasce quando un gruppo di amici, che già negli anni precedenti usava riunirsi in convivi sotto il nome di “brigata dei crusconi”, indirizza quelli che inizialmente erano incontri all’insegna delle “cruscate”, ossia di discorsi ironici e di scarsa rilevanza, verso l’intento normativo di fissare una lingua corretta e unitaria, sulla base del volgare fiorentino utilizzato dai poeti del Trecento.

Già nel 1612, l’Accademia diede alle stampe il suo primo vocabolario, che – benché accolto con perplessità da chi ne criticava la preferenza per il fiorentino arcaico – costituì per decenni non solo il manuale per eccellenza della lingua italiana, ma anche un testo capace di istituire un forte legame all’interno della comunità italofona, che allora era politicamente divisa e in molte regioni sottomessa alla dominazione straniera. Il dizionario ebbe successo anche in Europa, e divenne un modello per la redazione di altri strumenti simili da parte delle diverse accademie europee.

____________________________________________________________________________________________

____________________________________________________________________________________________

Nei tre secoli successivi sono state elaborate e pubblicate altre quattro edizioni del vocabolario, di volta in volta accresciute e ampliate, fino a quando, nel 1923, l’allora ministro della Pubblica Istruzione Giovanni Gentile stabilì l’interruzione della pubblicazione della quinta edizione del dizionario – che procedeva con estrema lentezza ed era giunto solo alla lettera “o” – ponendo così fine all’attività propriamente lessicografica dell’Accademia. A partire da allora, la secolare istituzione fiorentina svolge un importante compito di ricerca scientifica e di promozione dell’italiano, con l’obiettivo di diffondere la conoscenza della storia della nostra lingua e del suo status attuale.

Per conseguire questo risultato, l’Accademia mette a disposizione del pubblico la propria biblioteca e il proprio archivio, oltre ad organizzare periodicamente – spesso in collaborazione con istituzioni analoghe di altri Paesi – incontri, seminari e conferenze. Attraverso il suo sito internet, inoltre, l’Accademia fornisce un utile servizio di consulenza linguistica, permettendo agli utenti di postare le loro domande, alle quali rispondono i più insigni studiosi ed esperti della lingua italiana.

© Parlarealmicrofono.it – Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione anche parziale.

Ecco una videointervista a cura di Womenomics al Presidente dell’Accademia della Crusca Nicoletta Maraschio tratta da YouTube:



Questa voce è stata pubblicata in Ultimi aggiornamenti e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , .

I commenti sono chiusi.

Libri Parlare in pubblico

Se sei interessato ai temi del Public Speaking e della comunicazione sui media, ho da poco pubblicato la raccolta di tutti i miei libri. Si intitola "Enciclopedia del Public Speaking", ed è disponibile su Amazon.

Quali parole scegliere quando dobbiamo parlare in pubblico? Come favorire l'attenzione di chi ci ascolta? Come esprimere i nostri contenuti in maniera efficace? Come relazionarci meglio con lo stress che proviamo sul palco? Sono solo alcune domande a cui cerco di rispondere in maniera esaustiva in oltre 450 pagine.

"Enciclopedia del Public Speaking" è la raccolta dei miei primi cinque libri: "Crea immagini con le parole" (2013), "Il pubblico non è una mucca da contenuti" (2014), "Appunti di dizione" (2016), "Parlare al microfono" (2017) e "Parlare in pubblico con la mindfulness" (2019).

Enciclopedia del Public Speaking è disponibile su Amazon.