-

Verificare una notizia: cos’è e come funziona il Fact Checking

Il Fact Checking è una delle iniziative della Fondazione Ahref (da notare come questo termine nel linguaggio html serva per creare un link) con sede a Trento. Nasce nell’aprile del 2010 e si pone come mission quella di sviluppare un’informazione di qualità utilizzando la rete, i media digitali e coinvolgendo le persone comuni con l’obiettivo di migliorare la qualità dell’informazione stessa.

Come funziona il Fact Checking?

Il Fact Checking si basa su una piattaforma aperta, studiata con l’obiettivo di consentire a tutti di partecipare alla verifica dei fatti. Chiunque può sottoporre una notizia da verificare o verificare una notizia di cui altri hanno scritto. L’elemento più importante di coloro che vogliono partecipare è che citino la fonte o le fonti della notizia, nel modo più corretto e preciso possibile. Ogni utente ottiene una reputazione, ovvero una sorta di misura di quanto la comunità della piattaforma abbia fiducia nell’ utente e apprezzi l’affidabilità dei suoi contenuti. Esistono in totale 12 livelli di reputazione, si sale nella scala a seconda di come gli altri utenti valutano le azioni effettuate.

Acquisendo maggior reputazione si ottengono alcuni privilegi, ad esempio la possibilità di esperimere un voto positivo di un fact checking di un altro utente. Inoltre, salendo in graduatoria, il peso della singola valutazione aumenta in modo proporzionale. Il valore globale di affidabilità di una notizia è calcolato dalla media di tutte le valutazioni espresse dalla comunità, ponderata dai pesi dei livelli di reputazione raggiunti da ognuno.

Elementi chiave

Gli elementi chiave di questa piattaforma sono, in sintesi, tre. Innanzitutto la qualità dell’informazione, della notizia. Spesso in rete si trovano notizie fasulle che, talvolta, vengono dai più credute come vere. Attraverso il fact checking ogni notizia può essere verificata.

La reputazione è il secondo elemento chiave; ognuno può acqusire una reputazione ma solo nel rispetto della qualità dell’informazione. Da ultimo, l’importanza imprescindibile della fonte: nessuna notizia può essere considerata tale senza una fonte, possibilimente autorevole e verificata.

Prossimi sviluppi

Sempre all’interno della piattaforma  è allo studio la realizzazione del gruppo di utenti, intesi come un gruppo di esperti (ad esempio economisti) che commenteranno e posteranno notizie, le verificheranno, realizzando così una sorta di canale tematico. Il sito di Fact Checking è raggiungibile da questo link: http://factchecking.civiclinks.it/it/

© Parlarealmicrofono.it – Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione anche parziale.

 


Questa voce è stata pubblicata in Ultimi aggiornamenti e contrassegnata con , , , , , , .

I commenti sono chiusi.

Libri Parlare in pubblico

Se sei interessato ai temi del Public Speaking e della comunicazione sui media, ho da poco pubblicato la raccolta di tutti i miei libri. Si intitola "Enciclopedia del Public Speaking", ed è disponibile su Amazon.

Quali parole scegliere quando dobbiamo parlare in pubblico? Come favorire l'attenzione di chi ci ascolta? Come esprimere i nostri contenuti in maniera efficace? Come relazionarci meglio con lo stress che proviamo sul palco? Sono solo alcune domande a cui cerco di rispondere in maniera esaustiva in oltre 450 pagine.

"Enciclopedia del Public Speaking" è la raccolta dei miei primi cinque libri: "Crea immagini con le parole" (2013), "Il pubblico non è una mucca da contenuti" (2014), "Appunti di dizione" (2016), "Parlare al microfono" (2017) e "Parlare in pubblico con la mindfulness" (2019).

Enciclopedia del Public Speaking è disponibile su Amazon.