Il mio blog: le tecniche per parlare in pubblico

Giorgia Meloni e la sua eterna assemblea d’istituto

E così ci siamo: come tutti i compiti in classe che rinvii perché stai male, c’è sempre un prof che quando torni a scuola poi t’interroga.

Domani Giorgia Meloni affronterà la famosa “Conferenza stampa di fine anno”, e per lei probabilmente è un po’ come se si trattasse di quel giorno di interrogazioni. Argomenti: caso Pozzolo, Verdini, MES, ddl concorrenza, elezioni europee e chi più ne ha più ne metta. Non poco, se hai accumulato molte materie.

Meloni ha provato e riprovato le risposte a tutte le domande possibili (fonte: Corriere della Sera). Ma come in ogni contesto di simulazione di media training, quando provi e riprovi lo fai sempre in ambienti artificiali e protetti. E negli ambienti artificiali la nostra attivazione emotiva è differente: sono diversi gli effetti delle nostre risposte, così com’è diversa la nostra reazione a volti amici e a consulenti che ce le pongono.

Per questo la partita di domani sarà tutta diversa. E i precedenti non depongono a favore di Meloni. La premier, lo abbiamo imparato, sa fare comunicativamente molte cose, ma un paio proprio no: per esempio non sa assumere posizioni “senza se e senza ma”. Forse per puntiglio, forse per non darla vinta all’interlocutore. Un po’ come se si trovasse in un’eterna assemblea d’istituto delle superiori, da cui sembra non essere mai uscita.

E come in ogni assemblea d’istituto i toni si scaldano, le emozioni vanno e vengono, la voce si alza, lo sguardo si fa sfidante, ed è in quel momento che la modulazione emotiva che avevi provato tante volte diventa un ricordo lontano.

Ebbene: in tutto questo andirivieni di giustificazioni e compiti in classe rimandati, di assemblee in cui litigare con gli attivisti di sinistra (i giornalisti, secondo lei), di colloqui col Preside della scuola (Mattarella, secondo lei), Meloni forse non si è accorta che quello schema combattivo di studentessa di tanti anni fa, e la relativa corazza, non le servono più.

Perché tutti quei nemici e professori, semplicemente, non esistono. Esiste invece una realtà concreta e fattuale, di persone che legittimamente esigono risposte dalla loro Premier.
Dicevamo, un tempo, di Matteo Renzi: “con questa opposizione governerà altri vent’anni”. Non è andata così.

Lo snodo di domani ci farà capire se anche per Meloni comincerà a spettare lo stesso identico destino.

 

© Patrick Facciolo – Riservato ogni diritto e utilizzo. Vietata la riproduzione anche parziale.



Corso online di Public Speaking con Patrick Facciolo


6 LEZIONI A DISTANZA DAL VIVO · LIBRO IN OMAGGIO · ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE

Clicca qui per saperne di più



The following two tabs change content below.

Dott. Patrick Facciolo

Mi occupo di Public Speaking perché per me è importante che le persone si sentano ascoltate. Realizzo corsi individuali, aziendali e di gruppo, in presenza in tutta Italia e online attraverso Zoom. Diplomato al liceo classico, laureato in Scienze e tecniche psicologiche, in Filosofia e in Scienze politiche, master universitario di primo livello in Counseling relazionale nei contesti scolastici, educativi e socio-sanitari, sono iscritto all’Ordine degli Psicologi della Lombardia in qualità di Dottore in tecniche psicologiche per i contesti sociali, organizzativi e del lavoro. Da oltre quindici anni sono iscritto all’Ordine dei Giornalisti. Non amo la definizione di esperto di comunicazione e di esperto di Public Speaking, perché è una conquista da dimostrare sul campo, con le proprie competenze e i propri titoli. Apprezzo che mi venga detto, non lo sentirete dire da me. In questi anni ho pubblicato 9 libri, i più importanti dei quali sono “Crea immagini con le parole” (2013), “Parlare in pubblico con la mindfulness” (2019), e "Contro le metafore" (2022), disponibili su Amazon.
Tag: , , , ,


Libri Parlare in pubblico

Se sei interessato ai temi del Public Speaking e della comunicazione sui media, ho da poco pubblicato la raccolta di tutti i miei libri. Si intitola "Enciclopedia del Public Speaking", ed è disponibile su Amazon.

Quali parole scegliere quando dobbiamo parlare in pubblico? Come favorire l'attenzione di chi ci ascolta? Come esprimere i nostri contenuti in maniera efficace? Come relazionarci meglio con lo stress che proviamo sul palco? Sono solo alcune domande a cui cerco di rispondere in maniera esaustiva in oltre 450 pagine.

"Enciclopedia del Public Speaking" è la raccolta dei miei primi cinque libri: "Crea immagini con le parole" (2013), "Il pubblico non è una mucca da contenuti" (2014), "Appunti di dizione" (2016), "Parlare al microfono" (2017) e "Parlare in pubblico con la mindfulness" (2019).

Enciclopedia del Public Speaking è disponibile su Amazon.





Copyright © Patrick Facciolo. Riservato ogni diritto e utilizzo. Monitoriamo costantemente la rete: il nostro team di legali interviene ogniqualvolta venga a conoscenza di copie e utilizzi non autorizzati dei contenuti.