-

Come parlare in pubblico sul web

Parlare in pubblico sul web è una delle sfide che da qui ai prossimi mesi attende molti professionisti, manager e imprese, in Italia e nel mondo. Alcuni giorni fa vi ho parlato come gestire meglio le riunioni online, e di alcune differenze tra la comunicazione web e quella in azienda.

Oggi estendiamo il campo a tutto il Public Speaking, e a come affrontare vere e proprie conferenze online all’interno di webinar e corsi, live e in registrata.

Parlare in pubblico sul web: analogie e differenze col Public Speaking tradizionale

La differenza tra il Public Speaking tradizionale e l’arte di parlare in pubblico sul web non sta nel suo scopo (che resta sempre e comunque quello di comunicare, cioè di “mettere in comune” dei contenuti), ma nel contesto e nell’ambientazione.

Parlare in pubblico sul web significa spesso non poter vedere in faccia le persone con cui parliamo, non poterle guardare negli occhi, uno degli aspetti fondamentali del Public Speaking tradizionale.

Sul web possiamo ricordarci di guardare dritto in camera, immaginando di parlare a una platea ampia, ma non abbiamo a disposizione tutti gli indicatori non verbali (sorrisi, gesti, volti che annuiscono o dissentono, ecc.) che abbiamo abitualmente a disposizione nel Public Speaking tradizionale.

I rischi che corriamo

Quando siamo all’interno di una conferenza online ci sono alcuni rischi da tenere in considerazione, e da cercare di evitare:

  • guardare troppo il monitor e troppo poco la webcam o la telecamera: il pubblico non si sentirà osservato, e quando parleremo sembrerà che stiamo parlando con qualcun altro
  • guardare troppo noi stessi sul monitor: il fatto di avere a disposizione la nostra inquadratura può invogliarci a fare più attenzione al nostro box di ripresa, distraendoci da quello che stiamo dicendo
  • accavallarci con eventuali altri relatori: se non impariamo a gestire meglio le pause e i silenzi si possono verificare situazioni spiacevoli in cui lo scambio diventa “vai vai, continua tu”, “no no, continua pure tu”.

Cosa possiamo fare per parlare in pubblico online

Quali sono allora gli accorgimenti che possiamo prendere per parlare in pubblico in modo efficace sul web?

Prima di tutto ricordarci che siamo comunque all’interno di una relazione, e non parliamo a un monitor, ma a un pubblico in carne e ossa, per quanto lontano.

Guardare per quanto possibile di più la telecamera rispetto al monitor, perché il pubblico possa sentirsi guardato e coinvolto. Lo sguardo è uno degli elementi non verbali più importanti sia nel Public Speaking tradizionale che in quello web.

Citare il pubblico, a maggior ragione quando siamo sul web: già nel Public Speaking tradizionale avviene che i relatori si dimentichino di relazionarsi col pubblico utilizzando formule che includano gli ascoltatori (“forse vi starete chiedendo”, “oggi vi voglio raccontare”, ecc.). Quando comunichiamo sul web, questo rischio è ancora più accentuato.

Il rischio di apparire autoreferenziali, non ricordando che al di là del monitor ci possono essere anche migliaia di persone, è molto alto. Per questo motivo è importante usare formule che descrivano la relazione in atto con il pubblico. Se uso il “voi”, la seconda persona plurale, attraverso le mie parole sto descrivendo che è in atto una comunicazione uno a molti, e non si tratta di un atto sottinteso.

Senza il pubblico non c’è Public Speaking

Per concludere, a questo proposito, ricordiamoci sempre che non c’è Public Speaking senza “public”, appunto: se trascuriamo il pubblico, stiamo trascurando il 50% del nostro compito di comunicatori.

© Parlarealmicrofono.it – Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione.


Il mio corso online di Public Speaking

6 LEZIONI A DISTANZA · LIBRO IN OMAGGIO · ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE

Clicca qui per saperne di più -

-
The following two tabs change content below.
Patrick Facciolo

Patrick Facciolo

Dottore in tecniche psicologiche iscritto all'Ordine degli Psicologi della Lombardia, giornalista radiotelevisivo e formatore. Realizzo corsi individuali e aziendali sui temi del Public Speaking e la comunicazione efficace, online e in tutta Italia. Mi occupo di divulgazione su queste tematiche attraverso il mio sito, Parlarealmicrofono.it. Ho pubblicato sei libri, i più importanti dei quali sono "Crea immagini con le parole" (2013) e "Parlare in pubblico con la mindfulness" (2019), disponibili su Amazon.


Patrick Facciolo

Info su Patrick Facciolo

Dottore in tecniche psicologiche iscritto all'Ordine degli Psicologi della Lombardia, giornalista radiotelevisivo e formatore. Realizzo corsi individuali e aziendali sui temi del Public Speaking e la comunicazione efficace, online e in tutta Italia. Mi occupo di divulgazione su queste tematiche attraverso il mio sito, Parlarealmicrofono.it. Ho pubblicato sei libri, i più importanti dei quali sono "Crea immagini con le parole" (2013) e "Parlare in pubblico con la mindfulness" (2019), disponibili su Amazon.
Questa voce è stata pubblicata in Ultimi aggiornamenti e contrassegnata con , , , , , , , .

I commenti sono chiusi.


Libri Parlare in pubblico

Se sei interessato ai temi del Public Speaking e della comunicazione sui media, ho da poco pubblicato la raccolta di tutti i miei libri. Si intitola "Enciclopedia del Public Speaking", ed è disponibile su Amazon.

Quali parole scegliere quando dobbiamo parlare in pubblico? Come favorire l'attenzione di chi ci ascolta? Come esprimere i nostri contenuti in maniera efficace? Come relazionarci meglio con lo stress che proviamo sul palco? Sono solo alcune domande a cui cerco di rispondere in maniera esaustiva in oltre 450 pagine.

"Enciclopedia del Public Speaking" è la raccolta dei miei primi cinque libri: "Crea immagini con le parole" (2013), "Il pubblico non è una mucca da contenuti" (2014), "Appunti di dizione" (2016), "Parlare al microfono" (2017) e "Parlare in pubblico con la mindfulness" (2019).

Enciclopedia del Public Speaking è disponibile su Amazon.